CORECOM LAZIO: CONSEGNATI I RICONOSCIMENTI DEL PREMIO GIUBILEO 2016 PER L’INFORMAZIONE DEL LAZIO

“Comunicazione, accoglienza e fiducia nel racconto dei media”, questo il tema del Premio Giubileo 2016 per l’Informazione nel Lazio, ideato dal Co.Re.Com Lazio in collaborazione con Agcom e Vicariato di Roma. I riconoscimenti destinati a giornalisti di emittenti Tv, carta stampata e Radio, sono stati consegnati presso la sede romana di FNSI. “Il Giubileo – ha affermato il presidente del Co.Re.Com Lazio, Michele Petrucci – ha costituito una straordinaria occasione anche per i media regionali per sperimentare nuove forme di narrazione della propria comunità e dei rispettivi territori. Una occasione che il Comitato non poteva non cogliere per dare un messaggio di sostegno a quella informazione che è capace di aiutare a guardare avanti con fiducia: da qui il Premio giornalistico Giubileo che si è inserito nelle iniziative del Co.Re.Com per sostenere la creatività, la qualità e l’innovazione della programmazione informativa regionale”.

Per Mario Morcellini, Commissario Agcom e Presidente della giuria, “Gli atteggiamenti verso l’altro, in particolare se diverso da noi, sono sempre determinati dal tono e dai contenuti dei messaggi comunicativi e informativi che riceviamo dai media: la coscienza e la professionalità dei protagonisti della comunicazione e dell’informazione costituiscono fattore critico di una società che ha di fronte fenomeno epocali quali integrazione e multiculturalismo”.

Nel saluto che ha fatto pervenire, il Presidente della Commissione regionale di Vigilanza per il pluralismo sull’informazione, Giuseppe Emanuele Cangemi, ha ricordato la recente approvazione – dopo. un lunghissimo lavoro che è iniziato quasi con i primi giorni della legislatura, per andare a colmare un vuoto legislativo di quasi venti anni – della nuova legge di sistema che prevede interventi concreti a favore dell’editoria, delle emittenti radiotelevisive e delle testate on line locali, della distribuzione locale e dei punti vendita della stampa quotidiana e periodica e del sistema integrato delle comunicazioni di pubblica utilità e affida al Co.Re.Com nuove importanti. competenze proprie in materia di governo del. comparto.

Dopo l’intervento di Cinzia Felci, Segretario generale vicario del Consiglio Regionale, che ha ringraziato il Vicariato e posto l’accento sull’impegno che il Consiglio Regionale, anche tramite il ruolo del Co.Re.Com, ha svolto per assicurare. la tutela e le garanzie dei consumatori, Mons. Leuzzi, Vescovo ausiliare della. Diocesi di Roma, ha affermato che. il Giubileo è stato la grande occasione per riscoprire, anche per il mondo della comunicazione, il. Vangelo della Misericordia. “Si tratta di superare un paradigma culturale che vede spesso la conoscenza soccombere davanti ad una informazione frettolosa, che però è in fondo una via per sostenere, sviluppare e comunicare anche rapidamente proprio la stessa conoscenza”, ha detto Leuzzi.

Tra i premiati: per l’emittenza radio TV, Marco Finelli e Emanuela Impieri per il programma “Giubileo della Misericordia. Testimonianze” trasmesso su Retesole tv e sul canale web; Silvia Vecchi e Marco Dell’Orco per il cortometraggio video “Giubileo della Provincia di Latina” andato in onda su Lazio Tv. Menzioni speciali sono state espresse dalla giuria per TGR Lazio per la rubrica “Regioni e ragioni del Giubileo”; per il reportage di Maurizio Di Schino sulla Repubblica Centraficana e su Cuba – Lampedusa, TV 2000; per Marco Fabriani di Teleradiostereo, per la rubrica “Incontro con Don Gaetano Saracino”. Infine una menzione speciale è andata agli studenti dell’Istituto Superiore Statale Cine-Tv Roberto Rossellini – Roma per il video “Prospettiva di un giovane fotografo: la misericordia a colori”.

Presente per Agcom, Ivana Nasti, Direttore Ufficio Co.Re.Com di Agcom e per il Co.Re.Com Lazio, con Aurelio Lo Fazio, i componenti Massimiliano Atelli, Domenico Campana, Nicola Di Stefano. Per le Associazioni delle emittenti radiotv, il Segretario generale di Aeranti Corallo, Fabrizio Berrini e il direttore generale di CRTV, Rosario Donato, membri della giuria di valutazione.