Ransomware WannaCry: alcune consdierazioni.
Joseph Curto
42

Come al solito possiamo creare tutti i sistemi di sicurezza che vogliamo ma poi basta l’intervento dell’uomo per fare il danno.

Da quello che ho letto, e da quanto hai scritto anche te, molto dipende da PC con OS obsoleti e peggio ancora non aggiornati con le varie patch di sicurezza.

Concordo che sarebbe necessario insegnare i comportamenti necessari per assicurare un utilizzo in sicurezza dei PC, visto il basso livello degli utenti.

Ma questa non è una novità basta vedere che, nonostante il gran parlare degli articoli raccatta clic, ci sono ancora persone che credono a queste notizie… per non parlare delle varie catene di Sant’Antonio che continuano, ciclicamente, a imperversare.

Per quanto riguarda i servizi Cloud secondo me dipende molto dalle tipologie degli stessi. Alcuni implementano sistemi di antivirus pertanto bloccano eventuali file infetti. Inoltre quelli a pagamento hanno anche la gestione delle versioni che ti permettono di recuperare lo stesso file prima dell’ultima versione eventualmente infettata.

Poi, l’antivirus sul tuo PC, impedirebbe al servizio Cloud di ripristinare un file infetto…

Io ho fiducia nel Cloud, certo non mi sono fermato a uno di quelli gratuiti. I dati importanti li ho su uno a pagamento che garantisce una sicurezza maggiore… anche se la sicurezza totale non esiste.

Poi ho anche copie su due HD esterni in luoghi diversi… 😆

One clap, two clap, three clap, forty?

By clapping more or less, you can signal to us which stories really stand out.