Ashes: buon inizio per l’Australia

Australia Sport
Nov 23, 2017 · 2 min read

Quattro per 196 il bottino del primo giorno

Le Ashes 2017/’18 sono iniziate con il botto per l’Australia: wicket di Alastair Cook già al terzo over!

L’Inghilterra ha avuto il merito, come sempre, di ritrovare la compostezza e di mettere su una partnership da più di cento punti con il numero due Stoneman e Vince.

Embed from Getty Images

http://www.gettyimages.com/detail/photo/877599696

Alastair Cook esce dal campo a testa bassa

Il momento cruciale è arrivato prima della pausa per il te, quando Cummins ha colto il wicket di Stoneman fermando la coppia inglese a quota 125 e rompendo il ritmo degli ospiti.

Al rientro, l’Australia ha trovato un altro wicket prezioso, quello di Vince. Merito di un colpo di genio di Nathan “Garry” Lyon che ha lo ha sorpreso fuori dal crease.

Embed from Getty Images

http://www.gettyimages.com/detail/photo/877648976

Vince “run out” da Lyon

A completare un primo giorno positivo per i colori di casa è arrivato il secondo wicket personale per Pat Cummins. E anche in questo caso si è trattato di un wicket molto importante, quello di Joe Root. Il lanciatore australiano ha avuto un particolare feeling per le doppie “o” nei cognomi ieri.

Embed from Getty Images

http://www.gettyimages.com/detail/photo/877658746

Pat Cummins festeggia il wicket di Joe Root

Da notare come il ricevitore australiano Tim Paine, sulla cui selezione erano stati sollevati alcuni dubbi, si sia comportato bene con i guantoni e abbia dato stabilità all’attacco dei Baggy Greens.

Embed from Getty Images

http://www.gettyimages.com/detail/photo/877645478

Tim Paine

Con quattro giocatori eliminati e con il wicket che presumibilmente inizierà dare i primi segni di cedimento oggi, l’Australia è in una buona posizione per chiudere il primo innings inglese oggi e andare in battuta.

Il tabellino completo su ESPN Cricket


Originally published at Australia Sport.

Australia Sport

Written by

Australia Sport, il portale in italiano sullo sport Down Under