Fine stagione amaro per i Rebels

Rissa tra Mafi e Timani a Dunedin

I giocatori sono venuti alle mani nel dopopartita dell’ultima di campionato

Non fossero bastate le tre sconfitte consecutive che hanno concluso la stagione, una rissa con un fermo concludono amaramente la stagione dei Rebels.

La storica qualificazione ai play off è sfuggita di mano ai Rebels dopo aver perso le ultime tre partite di campionato, giocatesi dopo la pausa internazionale.
 Se la partita di Dunedin contro gli Highlanders non era certo la più semplice, le sconfitte contro Warathas e Reds pesano come macigni sulla squadra che era riuscita a interrompere il digiuno australiano in Nuova Zelanda con una vittoria di carattere sui Blues.

Le circostanze della rissa tra Mafi e Timani non sono ancora state chiarite e il giocatore giapponese è tuttora in Nuova Zelanda in stato di fermo.

Embed from Getty Images

http://www.gettyimages.com/detail/photo/987082308

Timani in azione contro i Waratahs

L’episodio fa tornare i Rebels indietro al 2013 quando Kurtley Beale venne rimandato a casa dopo aver preso a pugni l’allora capitano Gareth Delve e il compagno Cooper Vuna sul bus della squadra mentre i Rebels si trovavano in Sud Africa.

Mafi, votato come miglior giocatore del girone australiano nel 2017 e leader dei Rebels nella classifica dei metri guadagnati, si era ampiamente meritato il rispetto e l’affetto dei tifosi di Melbourne.
 Voci di corridoio prima dell’episodio, confermavano che i Rebels avevano richiesto un’estensione del contratto della terza linea giapponese a Rugby Australia.

Piani ora evidentemente saltati. Mafi quasi sicuramente tornerà in Giappone per preparare i mondiali con i Sunwolves

Embed from Getty Images

http://www.gettyimages.com/detail/photo/976030654

Mafi fermato con le brutte dalla difesa italiana nell’incontro di Kobe


Originally published at Australia Sport.