Giteau e McMahon campioni in Giappone

Molta Australian nella finale della Top League

I Suntory Sungoliath sconfigge i Panasonic Wildknights per 12–8

Matt Giteau e Sean McMahon hanno concluso la prima stagione nel campionato Giapponese con il titolo in una finale che ha visto un record di ben australiani in campo.

Oltre a Giteau e McMahon, i Sungoliath hanno schierato in panchina anche il giovane Campbell Magnay, che non è però entrato in campo, mentre tra le fila dei Wildknights sono stati schierati: Berrick Barnes, David Pocock e Daniel Heenan, Ben Gunter e Sam Wykes.

Tra i Sungoliath anche i neozelandesi Joe Wheeler, Hendrik Tui e Jordan Smiler (entrato dalla panchina). In campo anche tre ex giocatori del Super Rugby: Totaro Matsushima e Shota Horie dei Rebels e Fumiaki Tanaka degli Highlanders.

Gateau e McMahon campioni in Giappone

Matt Giteau con la coppa

La partita ha visto i Sungoliath andare subito in meta con il centro Ryoto Nakamura al 4' di gioco. Matt Giteau ha trasformato la meta per il 7–0 iniziale.

I Wildknights hanno accorciato con Daniel Heenan, da più di dieci anni in Giappone, ma con un passato ai Reds e ai Brumbies.
 In occasione della meta della seconda linea, si è infortunato e è uscito dal campo Berrick Barnes, Rikiya Matsuda ha sbagliato la trasformazione e il parziale è stato di 7–5 per i Sungoliath.

La seconda meta dei Sungoliath è arrivata dall’ala Shota Emi al 33'. Giteau ha sbagliato la trasformazione, così come aveva sbagliato un piazzato pochi minuti prima.
 Il primo tempo si è così concluso sul 12–5 per i Sungoliath.

Al 56' Takuya Yamasawa ha segnato un piazzato per i Wildknights, ma è stata l’unica segnatura della ripresa.


Originally published at Australia Sport.

Like what you read? Give Australia Sport a round of applause.

From a quick cheer to a standing ovation, clap to show how much you enjoyed this story.