Patta nel terzo match della serie India-Australia

India-Australia si deciderà a Dharamsala

L’Australia deve ringraziare Handscomb e Marsh per lo scampato pericolo

I Baggy Greens hanno rischiato grosso dopo il monumentale 603 segnato dall’India e i wicket veloci di Jadeja che ha eliminato Warner per 14 e Lyon per 2 in rapida successione e poi Smith per 21 punti con i mezzo la perdita del wicked dell’altro partente Renshaw, eliminato da Sharma a quota 15.

Nella scomoda posizione di dover difendere un parziale di 4–63 su un wicket ormai ampiamente degradato, la resilienza di Handscomb e Marsh è stata impressionante.
 I due battitori hanno frustrato i lanciatori di casa rimanendo per un’eternità al crease e erodendo minuti preziosi fino a quando non è apparso a tutti evidente che un risultato sarebbe stato impossibile da raggiungere.

Con questa partita finita in patta la serie India-Australia rimane in pareggio 1–1 e si deciderà tutto nel quarto test previsto a Dharamsala a partire da Sabato, dove si spera non si vedano più le incresciose liti tra Smith e Kohli, due campioni di indiscutibile livello che in questa serie si sono comportati più come due adolescenti in crisi ormonale che da maturi capitani di cricket.

L’Australia andrà a Dharamsala con la consapevolezza di poter tener testa all’India in diverse situazioni, infatti sia quando gli avversari si sono trovati all’angolo o in una situazione di comando, l’Australia ha saputo ribattere con autorevolezza.

Il tabellino completo su ESPN Cricket


Originally published at Australia Sport.

One clap, two clap, three clap, forty?

By clapping more or less, you can signal to us which stories really stand out.