Playlist

In uno dei miei libri preferiti di tutti i tempi Rob, il protagonista, è famoso per la sua mania di fare le classifiche: il libro inizia con la top five delle separazioni memorabili e continua snocciolando ogni qualche pagina classifiche su ogni cosa, dai libri alla musica.

La musica nel libro è fondamentale, così come lo è per Hornby, l’autore: Rob dirige il Championship Vinyl di Camden (no, non ho ancora perdonato Frears per aver spostato la storia a Chicago), Hornby ha scritto vari saggi sulla musica ed un libro ad essa interamente dedicato, 31 canzoni.

Così, quando Spotify l’altro giorno mi ha proposto di vedere “il mio 2015 su Spotify” ho ripensato ai protagonisti di Alta Fedeltà e mi sono chiesta:è davvero questa la mia playlist del 2015?

In parte si, ma non esattamente. Spotify, del resto, ha come unico parametro il numero di volte che hai ascoltato un certo cantante in un anno, e null'altro. Allora quale miglior occasione per utilizzare la funzione playlist per crearne una che davvero rispecchia il mio 2015?

La playlist è qui, e l’ho riempita un po’ alla rinfusa con i brani che mi hanno colpito di più quest’anno, con quelli che ho sentito dal vivo e quelli che ho riscoperto fortuitamente.

Buon ascolto.