Trovata brutalmente su internet

Nei cassetti

Fare pulizia nei cassetti è semplice.
Per prima cosa rimuovi i sogni più recenti, mordono di meno, e solo dopo aver esitato una cinquantina di volte, passa a quelli di vecchia data. 
Loro apprezzeranno il tuo tentennamento e cercheranno di sporcarti poco le mani quando li toccherai.
Via.
Rimossi i sogni, puoi passare ai reggiseni ormai troppo grandi e alle mutande ormai troppo strette.
Datti una palpatina in giro di verifica, ma non barare.
Via.
Osserva con cura l’improbabilità dei colori della roba accumulata nel tempo e accetta quanto poco gusto tu abbia avuto o quanto ti abbia appassionato fare man bassa nelle peggiori bancarelle di Caracas, chiamando il tutto “vintage” per convincerti della sua figaggine.
Via.
Estrai lentamente i collant e prova a ricordare l’ultima volta che ne hai indossato un paio.
Forse nel 1985.
Via.
Prendi a piene mani le canottiere con cui sostieni che andrai a correre, ma poi non ci vai e le magliette che continui a tenere perché pensi di dormirci, ma non lo fai.
Via.
Rimira inorridita i pantaloncini di velluto che non avrebbe indossato neanche barbie rincoglionita (ma mi sa che, quest’anno, sono pure tornati di moda). 
Resisti alla tentazione di andare a verificarlo su Internet.
Via.
Ma sono veramente dei calzettoni gialli e rosa quelli?!
Via.
La tua vecchia felpa ti fa cacciare più di una lacrima. La abbracci, le sussurri parole d’amicizia e gratitudine per quello che ha rappresentato per te. Passi il dito sui suoi buchi irricucibili e ne annusi l’odore nefasto intoglibile. 
Non permettere alla malinconia di fermarti proprio ora, stai andando alla grande.
Via.
Il fondo di un cassetto può riservare delle sorprese, ma tu hai gli occhi umidi e ci vorrà qualche minuto prima di realizzare che c’era meno roba di quello che credevi.
Lo hai lasciato mezzo vuoto per anni solo per evitare quello che stai facendo ora: il confronto con ciò che non è più, che non sei più e non tornerai mai ad essere. Forse, per fortuna.
Ma, come dicevamo prima, stai andando alla grande.
Quindi.
Via.

Show your support

Clapping shows how much you appreciated Quello che non vedi’s story.