Economia criminale: se la conosci puoi difenderti. DIG Festival inaugura la collaborazione con Banca Etica

L’economia non parla il linguaggio dei cittadini e l’Italia è all’ultimo posto in Europa per alfabetizzazione finanziaria. Lacune cognitive che non permettono ai risparmiatori di autotutelarsi dove manca la tutela da parte delle banche. Due incontri fanno il punto su banche in crisi, sistema di credito e fiscal leaks

Il sistema bancario vive un periodo di grande trasformazione che coinvolge, e a volte travolge, colossi del credito internazionale e casse di risparmio locali. Le cronache italiane degli ultimi anni riportano una lunga lista di fallimenti e di crisi pesantissime che dagli istituti di credito si sono riversate sui risparmiatori.

Da sempre DIG si occupa di economia e delle sue derive che spesso assumono anche connotazioni criminali e su questo fronte sboccia una collaborazione con Banca Etica, banca popolare costituita in forma di società cooperativa per azioni che opera a livello nazionale, nel rispetto delle finalità di cooperazione e solidarietà. Due gli appuntamenti imperdibili, a partire dal seminario su Leaks e paradisi fiscali: inchieste 3.0, in programma per le 11 di venerdì 23 giugno nell’Academy Room del Palazzo del Turismo. Muovendo dalla colossale inchiesta dei Panama Papers, valsa un Pulitzer al Consorzio internazionale dei giornalisti investigativi, uno dei reporter che via ha partecipato, Paolo Biondani de l’Espresso, e Angelo Mincuzzi, giornalista de Il Sole 24 ore e autore del libro “La cassaforte degli evasori”, discutono insieme di questa nuova forma di giornalismo, senza tralasciarne limiti e problemi. Il seminario, della durata di due ore, è accreditato dalla piattaforma Sigef dell’Ordine dei Giornalisti: aperto a tutti, fornirà non solo informazioni e strumenti utili, ma anche crediti formativi ai professionisti.

È invece per le 19.15 di venerdì l’appuntamento in Piazzale Ceccarini con il panel Credito esaurito. Le banche italiane: un sistema da sistemare. L’esperto di riciclaggio e di paradisi fiscali Gian Gaetano Bellavia e i giornalisti di Repubblica Andrea Greco e Franco Vanni, co-autori del libro da poco pubblicato “Banche impopolari”, si confronteranno, moderati da Teresa Paoli, sulla situazione particolarmente critica delle banche popolari, un tempo volano dell’economia di provincia e oggi indebolite dalla crisi, ma anche da speculazioni improvvide, condotte opache, intrecci di potere, strutture obsolete. Una riflessione senza pregiudizi su una questione centrale per la salute del sistema italiano.