Dispositivi Notturni [7]

Mani Verdi Fosforescenti

Sogno corpi che si aggrovigliano al mio e mi stritolano. Provo un senso di soffocamento, ma non dolore. Mi contorco sotto le coperte per prendere la forma di un altro corpo che mi possa accudire, proteggere, ma non trovo niente. Apro gli occhi per verificare la mia solitudine. Nel buio, con le palpebre ancora semi chiuse, scorgo una luce verdastra che arriva dalla stanza in fondo al corridoio. Mi alzo leggero, che quasi non tocco terra, e veleggio verso la stanza piena di luce. Lì giace un corpo luminoso, che sembra tramutare i sogni in energia vitale. Le sue braccia sono un fascio fosforescente di raggi verdi, raggiungono i mobili che lo circondano, li abbracciano, intrecciandosi con sedie e suppellettili; protendono lunghissime dita verso le pareti, fino quasi a toccarmi. Mi ritraggo atterrito e poi mi sveglio col sole del mattino che inonda la stanza e il mio volto ancora intontito.

Show your support

Clapping shows how much you appreciated DispositivoSensibile’s story.