#1

Non servire a nulla significa non essere servi di nulla.

Mi racconto un po’ questa versione filosofica del mio non saper applicare le mie abilità (in apparenza varie e diverse e sfavillanti) a contesti concreti, in modo che mi fruttino non dico un impiego, ma almeno un reddito minimo raccattato qua e là; mentre arranco nello studio approssimativo della legislazione sugli Enti Locali.
Uno studio appena accennato, solo in germe e che, chissà, forse a sua volta non servirà a nulla neppure lui. 
L’occhio spesso e ben volentieri mi scappa dalla finestra di Opera alla finestra in pvc alla mia destra, oltre la quale: un campo in fase di aratura, un trattore che mi rilassa con il suo sommesso brontolìo, merli e passeri e un impudente gabbiano che sfrecciano in giro.
Ciò che posso vedere là fuori non serve a niente, ma per il mio piccolo essere niente vale tutto quanto.
Ed è quanto, ancora una volta, riverserò sulla pagina: un bel niente; un niente sì, ma spero a suo modo bello.

One clap, two clap, three clap, forty?

By clapping more or less, you can signal to us which stories really stand out.