“Ho imparato che il problema degli altri è uguale al mio. Sortirne tutti insieme è la politica”

Inizio volutamente la mia riflessione con questa citazione, che riprendo dal discorso di Giorgio, mio Capogruppo in Consiglio Comunale..

Sabato, come molti di voi sapranno, si è tenuto infatti il primo Consiglio della nuova amministrazione Cucchi a cui, come esponente dell’opposizione, ho partecipato anche io.

Come mi riproponevo di fare nell’ultimo pezzo condiviso, uno dei miei obiettivi sarà portare trasparenza e informazione riguardo i lavori del consiglio, della giunta e riguardo l’operato del sindaco.

Tutto il centrosinistra ed io siamo fermamente convinti che ci sia bisogno di ricreare “ponti” in questo periodo di disillusione verso la politica, sopratutto a livello cittadino.

Quindi, eccoci qui.

Come sottolineato da Giorgio nel suo discorso, infatti, l’ultima tornata elettorale (per diversi motivi), ha registrato un astensionismo inusuale per Parabiago, sintomo di disinteresse verso le vicissitudini del palazzo comunale.

L’obiettivo del centrosinistra (rappresentato da me, Giorgio, Laura e Anna Maria oltre che dal nostro candidato Sindaco) sarà prima di tutto questo, far riavvicinare i Parabiaghesi alla gestione della propria città, continuando sulla falsariga della campagna di ascolto intrapresa da Alessandra nei mesi precedenti il voto.

Il centrosinistra attuerà quindi un’ opposizione ferma, ma propositiva, volta al bene di Parabiago.

Per ciò che riguarda i lavori veri e propri, ieri si è tratto di materia prettamente istituzionale, nell’ordine si è:

  • Votato il Presidente del Consiglio Comunale (Alla terza votazione, segreta; la prima a maggioranza assoluta e non necessitante i 2/3 dei voti, l’ha spuntata il sindaco uscente Franco Borghi con 9 voti, contro i 7 di Luca Ferrario e l’unica scheda bianca.)

(Ritengo corretto segnalare, per dovere di cronaca, che questo punto dell’ODG ha creato diversi malumori, esternati in maniera netta da un parte delle persone presenti al Consiglio Comunale che hanno seguito gli spogli alternando applausi per Ferrario a silenzi per Borghi il quale è stato anche criticato durante il suo discorso di insediamento)

  • Assistito al Giuramento del Sindaco (che ha letto un breve discorso programmatico) e alla presentazione della Giunta
  • Votato la composizione della Commissione Elettorale e delle 4 Commissioni di lavoro Permanenti (la cui composizione sarà visibile a breve sul sito dell’Ente):
  1. Affari Generali — Bilancio, Programmazione e Finanze
  2. Cultura, Istruzione, Diritto allo studio e Sport
  3. Servizi Sociali, Lavoro e Casa
  4. Lavori Pubblici, Urbanistica ed Ambiente

Con l’augurio che si possa lavorare insieme, per il bene della nostra città, auguro buon lavoro al Sindaco, alla Giunta e ai miei colleghi Consiglieri.

Edoardo Bollati.

Like what you read? Give Edoardo Bollati a round of applause.

From a quick cheer to a standing ovation, clap to show how much you enjoyed this story.