Dove alloggiare un sito italiano

Considerazioni amichevoli per chi vuole crearsi un sito completo, facile e senza tanti fronzoli, ma soprattutto senza spendere più di quel che serve.

Ennio Martignago
Jan 27 · 4 min read

Stai tranquilla/o, non sono un informatico e non ricevo i soliti spiccioli da nessun fornitore. Sono solo uno a cui periodicamente parte l’embolo di realizzarsi un sito. Tutte le volte si tratta di un piccolo tormento e alla fine trovo qualche novità ma soprattutto tante conferme.

Molti di noi si occupano di altro per mestiere, se la cavicchiano con questi aggeggi o hanno qualcuno che li aiuta, ma soprattutto non hanno voglia di diventare matti con confronti il più delle volte confusi e discutibili.

Forse dunque può esserti utile la mia esperienza, nient’affatto da guru, ma certo da praticone che porta alla scelta fra due offerte ben precise perché molto diverse fra loro.

Da dove si parte?

Intanto c’è da precisare una cosa:

Visto che non esiste la soluzione ideale per tutti, precisiamo che non stiamo parlando per chi 1) fa siti di mestiere; 2) deve gestire grandi flussi di clienti e magari con un importante servizio di e-commerce; 3) non fa subappalto di siti; 4) non passa il giorno a star dietro al sito; 5) in pratica non dipende dal sito per portare avanti il proprio lavoro.

Il destinatario ideale è il professionista il blogger, o il piccolo imprenditore che non disdegna di smanettare un po’ per creare un punto di riferimento in rete che forse non modificherà neppure tanto spesso ma a cui non vuole dedicare troppo tempo e soprattutto troppo denaro.

Requisito base

La considerazione di fondo comune a tutti è che sarà molto opportuno cercare un’offerta che…

Comprenda la piattaforma Wordpress con un clic.

È così e basta. Non è il caso di spendere una riga di più ma se volete sapere perché cercate pure in rete e troverete vagonate di spiegazioni. Se è per quello, troverete un’infinità di manuali semplici, complicati, gratuiti, a pagamento, ecc… C’è solo da aggiungere che oggi come oggi tutto dovrà rapportarsi facilmente e con efficacia con il maggior numero di social media.

Domande di fondo

  1. Quanto dev’essere internazionale (soprattutto oltreoceano)?

Risposte alle domande

  1. Se ti serve che sia veloce oltreoceano meglio guardare altrove e comunque privilegiare SiteGround, soprattutto per l’Europa.

a. Ti serve solo una vetrina di appoggio e poco più e/o non vorrai mettere tanto spesso le mani sul sito = TopWeb di TopHost e te la caverai con circa 11 euro l’anno (dovendo arrangiarti un po’ ogni tanto).

b. Vuoi risparmiare senza perdere servizi utili — quindi l’ideale per la maggior parte di quelli che somigliano a me — metti in conto una cinquantina di euro più o meno e guarda TopWeb Plus. Se però pensi possa esserci il rischio di perdere dati unici considera di aggiungere almeno una di queste due opzioni a pagamento:

  1. Backup automatico (per mettere in sicurezza il tuo sito e la tua posta a 12 €) e

c. Vuoi andare sul sicuro con servizi avanzati (come il posizionamento SEO, ad esempio) che probabilmente non userai ma che ti garantiscono maggiore assistenza e migliore velocità, prendi in considerazione le soluzioni avanzate di SiteGround (GrowBig e GoGee) e di TopHost (TopWeb Ultra e TopWeb Plus), considerando che con una certa probabilità il primo ti garantirà maggiori prestazioni internazionali e il secondo sarà il miglior rapporto qualità prezzo per la gestione multimediale (nel caso che tu non l’abbia delegata tutta ai soliti social media esterni).

Naturalmente so già che tantissimissimi commenteranno che non sono stati presi in considerazione tanti altri fornitori pure validi (fra tutti BlueHost, Hostinger, KeliWeb e poi HostGator, Go Daddy, VHosting, Aruba e così via per pagine e pagine), che l’hosting meno caro fa schifo, che sono stato per niente preciso e tecnico, dandomi del prezzolato fasullo e così via. Fa parte del gioco. Se invece ci sono informazioni utili (che magari escludano le tante offerte-trappola della prova del primo anno) vi prego di inserirle in commento. Sarò felicissimo di cambiare idea.

Ennio Martignago

Written by

Master of curiosity and soul sharing, “circlesquaring man” and builder of impossible balancing; ph. d. in psychesoterology, freedomosophy and managemanarchy

Welcome to a place where words matter. On Medium, smart voices and original ideas take center stage - with no ads in sight. Watch
Follow all the topics you care about, and we’ll deliver the best stories for you to your homepage and inbox. Explore
Get unlimited access to the best stories on Medium — and support writers while you’re at it. Just $5/month. Upgrade