Cosa ha lasciato Farete 2017

di Silvia Mantovani

La scorsa settimana — il 6 e 7 Settembre — si è tenuta la sesta edizione di FaRete, l’appuntamento annuale che riunisce a Bologna Fiere le aziende di Bologna e dell’Emilia e offre ricchi spunti di contatto e di crescita grazie a workshop e iniziative.

Innovazione e persone capaci: il cuore dell’Emilia” lo slogan di questa edizione 2017.

La sinergia dell’Innovazione

Già aggirandosi tra gli stand, quello che si è toccato con mano è la brulicante energia e creatività delle aziende del territorio. Lo ha sottolineato anche il discorso di apertura di Alberto Vacchi, quest’anno nelle vesti di Presidente della neonata Confindustria Emilia, nuovo network integrato dei distretti di Bologna, Ferrara e Modena. Questo è un territorio vitale con solide radici che affondando in una lunga tradizione del lavoro e dei saperi, ma già da tempo permeabile e attento all’innovazione, alle risorse tecnologiche, alla crescita dei mercati e la loro evoluzione.

Le aziende, di qualsivoglia dimensione e a qualunque settore appartengano, devono essere sempre più in grado di adattarsi al cambiamento e guardare alle potenzialità offerte dal digitale, dalle tecnologie, dai big-data per essere competitive e internazionali. E devono essere parti connesse tra loro, essere parte di un sistema, ognuna apportando un suo contributo specifico. “Unicità” a cui affiancare le spinte dei più moderni acceleratori.

Far Rete

Investire nella connessione non è retorica di circostanza, ma lo spirito palpabile di questo appuntamento. Mai come a questa edizione 2017 abbiamo sentito l’imperativo del ‘Fa-Rete’ del suo nome: ancora più dell’opportunità di “offrire servizi”, è stato lo scambio e confronto con idee, professionalità e competenze diverse di altri espositori e visitatori che ha reso importante la partecipazione.
 Eventi come questi sono essenziali per stringere rapporti con realtà imprenditoriali che, al pari nostro, investono le energie nelle nuove tecnologie e nell’acquisizione di expertise di alto profilo, e in ambiti e strumenti d’avanguardia, che possono diventare partner di valore per poter dare ai nostri clienti un’offerta sempre più articolata e di alta qualità certificata.

Sono molte le aziende che spingendo su tecnologie e strumenti nuovi, approfiscono in modo verticale le proprie competenze:

una scelta strategica importante e vincente. Ogni ambito o strumento deve essere conosciuto a fondo perché qualcuno possa dirsi esperto e noi — che nel nostro settore cerchiamo di raggiungere competenze sempre più alte — crediamo fortemente nel valore della collaborazione con altri professionisti qualificati per offrire, attraverso una rete di competenze, un servizio flessibile e diversificato alle esigenze dei nostri clienti.

In un mercato così dinamico e con tecnologie sempre più ibride, connesse e interattive, è proprio grazie a collaborazioni tra queste diverse “artigianalità dell’innovazione” che le aziende possono personalizzare la proposta dei propri servizi mantenendo sempre un profilo di expertise e assicurando competenza, supporto e qualità.

Con questa prospettiva abbiamo sempre coltivato un network di realtà di nota, ritenendolo un elemento vantaggio e fertilità. Guardiamo per esempio a Vendor di app Atlassian strategici come Lucidchart e Riada, o piattaforme integrate come MobileBridge, fino appunto ad altre aziende italiane aziende, ad esempio che sviluppano e ricercano sulla realtà virtuale (di cui noi trattiamo già la Mixed Reality con gli HoloLens Microsoft).
 E le visite reciproche sono state davvero molte a questo FaRete!

Team is the key

Connessione anche come ‘collaborazione’, che è stato il concetto portante del workshop che abbiamo tenuto in collaborazione con Atlassian, “Team is the key”, per presentare soluzioni innovativi di team collaboration e mostrare alle imprese i benefici in termini di efficienza, trasparenza e risultati che si possono ottenere migliorando i workflow aziendali.

Stiamo investendo molte energie e professionalità proprio in soluzioni tecnologiche — siamo Atlassian Solution Partner dal 2009 e abbiamo dedicato una nuova sede a questa area di attività — per aiutare le imprese e i suoi diversi volti a ridurre le tante difficoltà che incontrano lungo i processi aziendali, per sprigionare tutto il loro potenziale. Vediamo ogni giorno l’impatto che questi nuovi strumenti di gestione e condivisione hanno sulle imprese, irrigidite da molte complessità, ad ogni livello di business.

Spesso questi strumenti sono il un trampolino di lancio, una sinergia tra il lavoro di qualità e le persone con nuove risorse date da approcci nuovi e strumenti disegnati per lavorare al meglio che porta a valorizzare tutto il potenziale di un gruppo.

Siamo convinti che stia in questo la sinergia vincente tra innovazione, lavoro e valore.

TORNA ALL’ARCHIVIO