#Comunali2016: adesso l’Italicum è un problema!

Foto da: http://www.lapiazzadibariano.it/

Tutti al ballottaggio appassionatamente e, come se non bastasse, senza alcuna certezza. Alle amministrative 2016 gli elettori hanno deciso di mischiare le carte e di mandare in paranoia il Partito Democratico che adesso potrebbe vedere in quell’Italicum tanto voluto da Matteo Renzi un terribile autogol!

Il bipolarismo in Italia è morto, e questo lo sapevamo da tempo ma adesso ne abbiamo avuto la certezza! I risultati che escono dalle urne di Roma, Milano, Napoli e Torino indicano con chiarezza un vincitore e uno sconfitto. A vincere è il Movimento 5 Stelle; a perdere è il centrosinistra alla Renzi.

I grillini negli unici due comuni sui quali hanno puntato hanno portato a casa un risultato che fa venire i brividi ai democratici: a Roma sono sopra il 35% dando 10 punti percentuali a Giachetti che arriva al ballottaggio per il rotto della cuffia contro un centrodestra frammentatissimo; a Torino superano il 30% e mandano il centrosinistra al ballottaggio, cosa che non succedeva da quindici anni. A Milano tra Sala e Parisi è praticamente un pareggio, mentre a Napoli addirittura la candidata renziana è fuori dal ballottaggio.

Cosa è mancato al centrosinistra per vincere le amministrative? Marcello Sorgi durante la #MaratonaMentana di ieri ha sollevato il dubbio che gli elettori di sinistra (non quelli della sinistra PD) non abbiano votato i candidati renziani. In realtà secondo me ci va vicino, ma non vicinissimo: gli elettori di sinistra non hanno votato il centrosinistra in quei comuni nei quali lo schema di coalizione era quello delle larghe intese.

Ma allora perché i candidati di Sinistra Italiana non hanno sfondato? Forse perché l’elettore di sinistra non ha riconosciuto in questo soggetto politico un riferimento affidabile; forse perché la formazione del progetto è ancora troppo recente; forse perché hanno votato i grillini; forse perché sono stati a casa.

E l’Italicum? Il nuovo modello di legge elettorale voluto da Renzi prevede il ballottaggio e in un sistema che è chiaramente tripolare con schegge impazzite a ravvivare il contesto potrebbe essere un autogol terribile soprattutto per un centrosinistra che non vive un momento di splendida forma.

Ovviamente tra due settimane, quando vedremo chi appoggeranno tra PD e M5S gli elettori di centrodestra a Roma e Torino, ci capiremo qualcosa di più.

Like what you read? Give Gioele Urso a round of applause.

From a quick cheer to a standing ovation, clap to show how much you enjoyed this story.