5. Custom in 3 aggettivi sulla piattaforma digitale Griot

Custom per noi è sinonimo di speciale, personale e unico.

La piattaforma per la narrazione di storie nel canale mobile denominata Griot è di tipo general purpose. Vuol dire che un utente, dopo averla scaricata gratuitamente dallo store, PlayStore se ha un dispositivo mobile Android oppure AppStore se ha ne ha uno con sistema operativo iOS, e dopo essersi registrato con una email valida, accede liberamente al market interno delle storie dove trova tutte quelle realizzate fino a quel momento dagli autori, i grioters, per mezzo dello storyboard. (Leggi il post Cos’è la piattaforma digitale Griot per una breve descrizione dello storyboard).

Le storie contenute nella piattaforma mobile Griot afferiscono a vari ambiti di applicazione, dal racconto di associazioni no profit alla descrizione di borghi, dal racconto di eventi alle guide turistiche. Proprio per questo definiamo il sistema Griot general purpose. È come in youtube oppure in altre piattaforme social, ogni profilo pubblica liberamente sul tema che vuole trattare, naturalmente nel rispetto delle Policy e della normativa sul Copyright.

Tuttavia, l’intero sistema web-cloud-mobile, raccontato in sintesi nel post Cos’è la piattaforma digitale Griot può essere interamente clonato e vestito con abiti nuovi. Gli abiti sono fatti da grafica diversa e nomenclatura specifica. Nel caso di applicazioni custom Griot si fa trasparente e diventa qualcos’altro, per narrare comunicare ad un pubblico targettizzato in uno specifico settore.

Ecco perché custom è sinonimo di speciale, personale e unico.

Sarebbe bello riuscire a coniare un termine nuovo e facilmente pronunciabile che riunisca la semantica, applicata a Griot, di questi tre aggettivi insieme. Per ora ci affidiamo alla netta efficacia della terminologia inglese, custom appunto, includendo tutti i significati enunciati.

Proviamo a spiegarli, uno alla volta, per meglio raccontare cos’è un progetto custom realizzato con la piattaforma digitale Griot e in quali ambiti può essere realizzato.

Scriveremo anche di come può essere utile alla comunicazione e alla promozione o per dirla alla nostra maniera, alla narrazione nel canale mobile, e come questa cambia e si innova rispetto alle applicazioni più tradizionali.

Custom per noi è sinonimo di speciale

nel senso di specializzato.

Un progetto di narrazione nel canale mobile attraverso una piattaforma custom basata sul sistema Griot coinvolge persone diverse e personalità complementari, tutte concentrate al conseguimento di uno stesso obiettivo, nuovo e innovativo, e per questo speciale.

Chi si rivolge al nostro team lo fa con lo spirito dell’esploratore. È deciso ad affrontare un linguaggio non convenzionale pur di scoprire un mondo nuovo, rinnovando la propria comunicazione per acquisire nuova audience.

Custom è la modalità per realizzare la presenza nel canale mobile a progetti specializzati, per uno specifico ambito applicativo, con un preciso obiettivo di comunicazione. Uno storytelling costruito con storie dal contenuto onomegeo o comunque riferito ad uno stesso ambito tematico.

Gli ambiti tematici sui quali abbiamo già lavorato ruotano intorno alla sfera della cultura. Progetti museali e grandi eventi in particolare ma stiamo lavorando a progetti sulla sentieristica e sul benessere della persona.

Custom per noi è sinonimo di personale

nel senso di personalizzato.

La prima cosa e la più importante che facciamo durante il primo incontro con il committente di un progetto è l’ascolto, delle sue esigenze e dei suoi obiettivi. È doveroso e strettamente necessario per ideare uno schema di lavoro che risulti rispettoso delle attese del cliente, efficace nella proposta ed efficiente nel conseguimento dei suoi specifici obiettivi. In sintesi per creare un progetto narrativo personalizzato nella forma e nella sostanza.

La forma: il nostro team tecnico clona il sistema Griot in tutte le sue parti e in tutte le sue funzioni, lo veste con la grafica e la nomenclatura dello specifico progetto. Griot si cela e diventa un tecnologia con la quale costruire un progetto nuovo nel canale mobile. Dalla piattaforma mobile scompare il mascherone etnico ed appare il logo del nuovo progetto, e via anche la scritta Griot sul video del dispositivo mobile. Lo storyboard sarà specifico senza perdere alcuna funzionalità.

La sostanza: la modalità operativa sarà la stessa (dallo storyboard online si costruiscono gli schemi narrativi delle storie e si pubblicano; dalla piattaforma mobile custom si fruiscono) ma gli argomenti afferiscono allo stesso ambito tematico. Ad esempio: se la piattaforma custom riguarda una grande manifestazioni annuale, le storie possono essere, anno dopo anno, descrivere il territorio, il calendario degli eventi, contenere le mappe geolocalizzate, le informazioni utili, i link ai siti di approfondimento e di servizio, …. e via storytelling proseguendo.

Il tutto sulla base della visione narrativa del committente e degli autori. Così facendo, anno dopo anno, la piattaforma custom conterrà le storie delle varie edizioni e costruirà un archivio della manifestazione stessa.

Per fare un secondo esempio, nel caso di un progetto museale, le storie potranno essere percorsi tematici; giochi interattivi; calendari eventi e tutto quanto potrà contribuire alla promozione del museo stesso.

Custom per noi è sinonimo di unico

nel senso di non convenzionale.

Il progetto Griot è nuovo e innovativo, non ha al momento competitor altrettanto funzionali dal punto di vista operativo e complessivi negli aspetti tecnici. Soprattutto per quel che riguarda la possibilità di creare in autonomia le storie, dopo una breve formazione che il nostro team fornisce gratuitamente. Si esatto, pur essendo disponibili a realizzare storie su commissione, vogliamo ampliare la community dei grioters. Per questo chi desidera farne parte può contare su una sessione di formazione gratuita e sul nostro supporto tecnico e operativo post pubblicazione. Il perché lo abbiamo raccontato nel nostro primo post Storytelling fra i bit e le stelle. Griot dà ai creativi uno strumento facile per applicare estro e contenuti ad un progetto di storytelling, sia esso di narrazione pura o promozionale, senza la necessità di rivolgersi ad intermediari tecnici i quali, per quanto bravissimi e attenti, apporrebbero necessariamente un filtro. Con il sistema, il tool web ad interfaccia grafica, gli strumenti, le modalità e la strutturazione dei dati, il sistema Griot è nato ed è stato finalizzato alla realizzazione di strategie di comunicazione non convenzionali.

Chi si rivolge al nostro team per costruire un progetto di comunicazione nel canale mobile basato sul sistema Griot custom, in linea generale, non vuole sostituire la propria consolidata modalità comunicativa ma vuole rinfrescarla innovandola, vuole ampliarla e completarla nel canale mobile. La comunicazione attraverso la versione custom di Griot infatti, è una comunicazione che può essere perfettamente integrata con gli altri canali di brand storytelling come sito web, canali social ed eventualmente email marketing.

È quel che ha fatto nell’ultima estate il Comitato organizzatore della Perdonanza Celestiniana dell’Aquila, che potete scaricare gratuitamente sia per Android che per iOS.

Il Comitato ha voluto il sistema Griot in versione custom, integrato al resto degli strumenti per la comunicazione istituzionale, per la narrazione della ricorrenza religiosa e di tutti gli eventi ad essa dedicati, durante l’intero arco dell’anno. La Perdonanza Celestiniana infatti ha tre momenti cittadini importanti: a maggio la Perdonanza nella Scuola, con il coinvolgimento delle scuole, dalla primaria agli istituti superiori; ad agosto, durante l’intero mese, sono organizzati eventi e spettacoli di accompagnamento alla settimana clou dal 23 al 29 agosto, durante la quale ricorrono le circostanze religiose e gli spettacoli maggiori; a settembre Il Jazz Italiano per L’Aquila e le terre del sisma, ideato da Paolo Fresu con la partecipazione di centinaia di artisti. Ciascuno dei tre momenti, per l’edizione 2017, ha una narrazione dedicata, con contenuti multimediali ed eventi. Gli schemi narrativi sono lineari per una scelta a monte ma la flessibilità del sistema Griot, anche in versione custom, rende possibile qualunque altra strategia di storytelling.

Il prossimo anno si prevederà l’implementazione delle narrazioni relative all’edizione 2018, e così anno dopo anno, l’archivio nel canale mobile della Perdonanza Celestiniana si arricchirà di nuove storie. Esse saranno omogenee in quanto a tematiche ma potranno avere strutture ed evoluzioni narrative diverse, anche molto più complesse.

Il framework infatti mette a disposizione tutte le funzionalità sinora rilasciate nel sistema Griot, il loro utilizzo e le combinazioni possibili sono a totale libera discrezione del o degli autori delle storie.

Raccontaci qual è la tua idea di comunicazione, confrontiamoci.

Per noi è importante che sia innovativa, speciale, personale e non convenzionale. Leggi anche 19. Le 10 cose da sapere sulla tecnologia Griot

In una sola parola custom. Sei d’accordo?

Al prossimo post!

Per parlare con noi, anche solo per curiosità, scegliete uno dei nostri profili

— — — — — — —

Seguici dai social:

facebook .. twitter .. instagram .. medium

Unisciti al nostro canale telegram https://t.me/GRIOTplat

— — — — — — —

Visita la nostra landing page www.grivium.com e #beagrioter

— — — — — — —

Guarda la pagina di login dello storyboard

— — — — — — —

Scarica la piattaforma mobile general purpose

Griot per Android .. Griot per iOS

Griot custom Android .. Griot custom iOS

— — — — — — —

Di seguito un piccolo indice degli articoli precedenti

4. Cosa fa la piattaforma digitale Griot?

3. Cos’è la piattaforma digitale Griot?

2. Perché lo abbiamo chiamato Griot

1. Storytelling fra i bit e le stelle