Lettera alla Città di Mira

Cari cittadini della Città di Mira,

Se riuscirete a non perdere la testa, quando tutti intorno la perderanno, e ve ne incolperanno;

Se crederete in voi stessi, quando tutti dubiteranno, ma saprete intendere il loro dubbio;

Se saprete sognare — ma dai sogni saprete non farvi dominare;

Se saprete pensare — ma dei pensieri saprete non farne il fine;

Se saprete sopportare di sentire quello che avete detto di giusto, falsato da ribaldi per farne trappola ai creduli;

Se saprete piegarvi a ricostruire, con gli utensili ormai tutti consumati, le cose a cui avete dato la vita, ormai infrante;

Se saprete riempire il minuto che non perdona, coprendo una distanza che valga i sessanta secondi;

Vostro sarà il Comune e tutto ciò che contiene;

E, ancor di più, ragazze e ragazzi miei, sarete Cittadini di Mira!

Huckleberry Finn
Cittadino dei Fiumi del Mondo

22 giugno 2017