Quello che c’è dietro

E comprensibile che certe cose non possano piacere, ma (giusto o sbagliato che sia) l’omertà non può certo deporre in favore di ciò che crediamo….. prendiamo i vegani (vegetariani, fruttariani e company) e il loro “negazionismo” sul fatto che Adolf Hitler fosse “della cumba”, è comprensibile; un nome che è quasi un marchio satanico, ma se le idee portate avanti sono davvero forti come si dice, se si hanno le spalle larghe.

Poche mele marcie non dovrebbero essere un problema. Se poi si è talmente ciechi da cadere vittime della propria stessa propaganda: “mangiare carne rende aggressivi, tutti i vegani sono miti e pacifici”

Quale credibilità si vuole……

[qui sotto prima e seconda parte di un unico video]

https://www.youtube.com/watch?v=CHiR_17T8gU

Like what you read? Give Vella Vincenzo a round of applause.

From a quick cheer to a standing ovation, clap to show how much you enjoyed this story.