L’insostenibile leggerezza

ManuelaVitulli
Oct 28, 2015 · 1 min read

L’insostenibile leggerezza è il modo in cui si possono spezzare le ali di un giovane. Un giovane che io conoscevo bene. Un giovane pieno di sogni, progetti, idee. Un giovane distinto, uno di quei tipi che sorridono sempre e rendono la giornata migliore.

L’insostenibile leggerezza sono le facili ipotesi che avanza la gente pettegola, senza capire che il silenzio è il miglior modo di ricordare, a volte.

L’insostenibile leggerezza è una vita che all’improvviso sbiadisce, è quel sorriso che non va più via dalla testa, come un ossimoro. Il sorriso che dà uno smacco alla realtà.

L’insostenibile leggerezza è il verbo essere che muta, è il presente che diventa imperfetto.

L’insostenibile leggerezza è il tempo che non torna più indietro. Che tollera le peggiori ingiustizie e che talvolta non è sufficiente a lenire le ferite. Come in questo caso.

Siamo davvero così piccoli e fragili in questo mondo?

Quanto vale una vita?

No, la vita non è insostenibile leggerezza.

R.I.P. ❤

ManuelaVitulli

Written by

www.pensierinviaggio.it ● #TravelBlogger