Fuoriclasse è….

Gli alunni della scuola primaria “ Rodari” di Potenza cittadini attivi con l’Unicef e Save the children.

S. E. monsignor Ligorio, la preside Pucci, Mario Coviello e l’insegnante Pica

Mercoledì 12 giugno alle 15,00, gli alunni di quarta e quinta della scuola primaria “ Rodari” e “ Albini- Stigliani” dell’Istituto Comprensivo “ Giacomo Leopardi” di Potenza hanno incontrato a scuola, a Bucaletto, l’assessore alla cultura del Comune di Potenza Falotico e quello all’ambiente Coviello, il garante per l’infanzia Giuliano, il presidente del Comitato provinciale Unicef di Potenza Coviello e Sua eccellenza il vescovo della città Salvatore Ligorio, accompagnato da Don Giuseppe il parroco del quartiere.Con loro le operatrici di Save the children Candela e Romaniello e Paola Faggiano , presidente di “ Sinergie lucane”.

Con questo incontro hanno portato a termine il progetto “ Fuoriclasse è…”, curato da Save the children che ha concluso il percorso sui diritti portato avanti in questi anni anche dall’Unicef.

Ordinati sul palco e riconoscibili grazie a cartelli colorati gli alunni di prima e seconda media, guidati dalla professoressa Rosalba Lancellotti, e quelli di una classe quarta e quinta di Bucaletto con due classi di quinta della Albini-Stigliani hanno preso la parola e raccontato il loro percorso di cittadinanza attiva.

Fuoriclasse è al lavoro

Si sono interrogati con le insegnanti e la preside Cinzia Pucci, disponibile e competente, su come poteva essere migliorata la scuola.Tante idee sono state esaminate: il verde, la biblioteca, le sale computer, il collegamento a internet e gli eletti da ciascun consiglio di classe hanno presentato le loro proposte.

Gli amministratori hanno dichiarato il loro impegno , le associazioni hanno ringraziato per quanto è stato possibile portare avanti con classi sempre attente e disponibili, il vescovo ha sollecitato le famiglie ad essere vicine ai propri figli e a curare il bene pubblico, patrimonio di tutti.

La canzone di Marco Mengoni “ Esseri umani” ha aperto e chiuso l’incontro.Tutti in piedi abbiamo cantato“ ma che splendore che sei nella tua fragilità, e ti ricordo che non siamo soli a combattere questa realtà perchè…credo negli esseri umani..l’amore ha vinto e vincerà…”

Tutti insieme per la foto di gruppo.

Genitori magnifici hanno infine offerto all’aperto un ricco buffet e tutti hanno potuto ammirare la zone verde davanti alla scuola con panchine e ombrelloni che le famiglie, con le maestre Lina Pica e Agnese Covino e ragazzi magnifici hanno ripristinato.

Potenza 13 giugno 2018