Il sistema capitalistico e le armi disciplinari dei mercati finanziari.

Il sistema capitalistico ha fatto della crisi un vero e proprio modo di governo, che sfrutta le armi disciplinari dei mercati finanziari per punire severamente chiunque respinga il programma neoliberista di riduzione dei salari, liberalizzazione del mercato del lavoro, privatizzazione delle imprese pubbliche e tagli al welfare. Le politiche neoliberali puntano a garantire la concorrenza tra capitali su scala mondiale; per questo sono dirette a distruggere qualsiasi ostacolo che impedisca la libera circolazione del capitale e la sua valorizzazione. È contro questo sistema che deve battersi chi ha a cuore la libertà, il pluralismo e la giustizia. È contro queste politiche che deve combattere chi non vuole vivere in un mondo nel quale a una moltitudine di poveri privi dei mezzi di sostentamento e della possibilità di autodeterminarsi si contrappone una minoranza di super ricchi così potente da poter imporre senza difficoltà la propria volontà all’intero pianeta. Chi parla di questi temi nella campagna elettorale in corso? Nessuno dei partiti più rappresentativi. Perché al di là delle differenze fra l’una e l’altra formazione politica, differenze fittizie utili ad ingannare i cittadini elettori più sprovveduti, tutte si riconoscono pienamente nel sistema neoliberista e nelle sue politiche.

Massimo Virgilio

Metapolitica