Steven Spielberg parla nuovamente dei cinecomic a Cannes

Alla domanda “Qual’è il suo cinecomic preferito?” Spielberg ha la risposta pronta, anche se non tutti se l’aspettavano

Intervistato da Omelete, un sito brasiliano, durante il lancio al Festival di Cannes del suo nuovo film GGG — il Grande Gigante Gentile, Steven Spielberg ha confessato di avere anche lui dei cinecomic preferiti.

Dopo aver affermato, nel settembre del 2015, di reputare i film di supereroi una categoria destinata a scomparire allo stesso modo dei film Western, il famoso regista ha da poche ore aggiunto delle considerazioni in più sull’argomento. L’autore, infatti, ammette di non considerare i cinecomic un genere che avrà un successo duraturo ma questo non esclude anche lui abbia apprezzato alcuni di questi film negli ultimi anni: “Mi piace molto il “Superman” di Richard Donner e “Il cavaliere oscuro” di Nolan, e anche il primo Iron Man, ma il film sui supereroi che più mi ha impressionato è quello che non si è mai preso troppo sul serio: “Guardiani della Galassia”.”

Il regista continua dicendo che secondo lui c’è differenza tra eroi e supereroi. Mentre i primi sono persone comuni che davanti a un’azione spregevole combattono per modificarla; i supereroi sono invece quelli che utilizzano i propri poteri per salvare una situazione. Conclude infine affermando: “Mi identifico più con il primo esempio. Mi piace filmare gli eroi di tutti i giorni”.

L’attenzione, però, torna subito sul grande successo appena avuto grazie a GGG - il Grande Gigante Gentile, il film ispirato al famoso racconto per bambini di Roald Dahl, presentato fuori concorso ma comunque molto apprezzato dalla critica. Insieme al lancio si unisce la pubblicazione del trailer lungo della durata di qualche minuto. https://www.youtube.com/watch?v=y1fZg0hhBX8

Like what you read? Give Michi Russo a round of applause.

From a quick cheer to a standing ovation, clap to show how much you enjoyed this story.