Perché i meme su Bocelli ci fanno così fottutamente ridere?
Ignazio Caruso
11

Non sono convinto che sia una spiegazione completa. Certo, ridere di chi è più “potente” (in questo caso le virgolette sono d’obbligo, perché Bocelli è sì più ricco di noi, ma non è, per dire, un politico) è da sempre un’esigenza umana; il caso Brunetta per esempio si spiega (anche) così. Ma questa ipotesi non spiega come mai si rida dei bambini africani che non hanno la cena (la foto che hai pubblicato), né di tanti altri “poveracci”. Ho l’impressione che lo stesso meme con un cieco diverso farebbe comunque ridere, semmai il fatto che il non vedente sia famoso ne aumenta la riconoscibilità e dunque il successo e la diffusione.

Credo che invece buona parte del motivo per cui ridiamo derivi dalla tecnica (in alcuni casi davvero irresistibile) e dal fatto che nessuno è potenzialmente immune a quella che Luttazzi chiamava battute fascistoidi: http://www.wumingfoundation.com/pagina_satira_luttazzi.pdf