Quando il reale incontra il virtuale

Il mondo del gioco verso una nuova direzione

Munitevi di smartphone e l’avventura può cominciare. A Play, che ancora una volta si dimostra all’avanguardia per quello che concerne il mondo del gioco, verrà presentato in anteprima Ascensum, un gioco di carte in cui il reale e il virtuale si incontrano grazie alla Sensing Board, un innovativo tabellone di gioco in grado di inviare a uno smartphone i dati e la posizione delle carte attraverso un’apposita app.

Ascensum rappresenta una novità assoluta, indice di una nuova direzione verso cui il mondo del gioco sta andando, evolvendosi, ovvero verso una commistione tra reale e virtuale che lo rende particolarmente seducente e innovativo; non esistono infatti altri tabelloni ludici in grado di capire la posizione e i dati, in questo caso sono carte ma si potrebbero usare anche altri elementi. Sono stati fatti altri esperimenti direttamente sugli schermi quindi su superfici tattili e con videocamere; in questo caso abbiamo un tappeto di gioco arrotolabile che permette attraverso tecnologie innovative di ottenere questo risultato eccezionale.

Si tratta di un gioco di carte strategico per due giocatori, ambientato nel tetro universo di Lovecraft, dove ogni giocatore interpreta un evocatore di creature lontane e gioca nel tabellone le sue carte.

Senza l’aiuto del cellulare il giocatore dovrebbe muovere centinaia di pedine e questo renderebbe tutto lungo e noioso. La app — che come il gioco si chiama Ascensum, dal latino “ascesa” con riferimento all’arrivo delle creature evocate — funge da arbitro imparziale del gioco, dando vita a una serie di meccaniche inedite attraverso uno strumento molto potente quale è il processore del nostro smartphone.

Il gioco permette attraverso la tecnologia di risultare per assurdo più semplice perché la app offre indicazioni sui turni, sui passaggi di gioco e manda segnali qualora si commettano errori, come se avessimo un tutore che ci guida nelle partite. Inoltre, è possibile tenere traccia delle partite e quindi di fornire successivamente al giocatore un riepilogo su cui fare statistiche che permettono l’ideazione di nuove strategie.

La storia sfrutta una tematica molto nota nel mondo del gioco che è quella dell’immaginario dello scrittore Lovecraft, di cui quest’anno ricorre l’ottantesimo anniversario della morte e a Play saranno diversi i giochi a lui dedicati; in Ascensum, ogni giocatore interpreta un personaggio, un evocatore, che può essere sia un personaggio malvagio finalizzato all’evocazione di creature oscure oppure una vittima, una persona che per destino o ragioni fortuite si ritrova coinvolta in fatti più grandi di lei.

I giocatori devono combattere all’interno di questo tabellone magico per riuscire per primi a evocare queste creature oppure sconfiggere l’avversario facendolo impazzire, creando orrori o incubi così grandi per farlo vacillare e poi perdere.

Non lasciatevi intimidire dalla tecnologia, tutti possono partecipare, basta scaricare la suddetta app e questa trova automaticamente il tappeto, lo abbina e fa tutto da sola.

A impreziosire il gioco, le illustrazioni di Daniele Serra, artista che lavora con DC, Image e Titan Comics; vincitore di un British Fantasy Award, Serra ha illustrato graphic novel di Joe R. Lansdale e le sue opere sono state scelte per i set del film Cell diretto da Tod Williams con John Cusack e Samuel L. Jackson. Il suo tratto così atipico per il mondo dei giochi rimarca una novità a 360°, non solo tecnologica ma anche artistica.

Show your support

Clapping shows how much you appreciated Play: Festival del Gioco’s story.