Dopo il cenone

C’è un piacere privato e particolare,

dopo il pranzo di Natale o Ferragosto,

mentre i grandi sono a conversare,

salir ratti sulle sedie, di nascosto,

a mangiare mezza fetta d’antipasto,

a svuotare i bicchieri del vino rimasto.

Il gusto della sfida lascia inebriato,

non quei sorsetti d’alcool annacquato.