Grazie della segnalazione. Bellissimo post su cui non ho nulla da eccepire. Anzi…
Stefano Pollini
1

Sì, credo che la tua obiezione sia corretta, e non voglio passare per un arido razionalista. Esistono miti che permeano un determinato ambiente storico e culturale, dai quali nessuno è immune, che dipendono dal paradigma dominante. Possono anche essere fattori di scoperta (mi vengono in mente i tentativi di dimostrare il quinto postulato di Euclide che hanno poi portato alle geometrie non euclidee). Diffido però dai miti «popolari», ascientifici o prescientifici, ultimamente anche antiscientifici. Purtroppo i social network hanno dato modo a questi ultimi di uscire dai bar, dalle sacrestie, e di fare proseliti. Penso al supposto legame tra vaccinazioni e autismo, o all’intramontabile culto di santi e madonne, o al proliferare di ciarlatani come nel caso Stamina.

One clap, two clap, three clap, forty?

By clapping more or less, you can signal to us which stories really stand out.