GMP News

Nasce la Carta Etica del Packaging

Grazie ad un progetto del Politecnico di Milano con la collaborazione del Dipartimento di Design e il patrocinio dell’Istituto Italiano Imballaggio, è nata la Carta Etica del Packaging.

Considerando che ogni anno entriamo in contatto con più di 8000 imballaggi, è facile intuire come il packaging sia un elemento essenziale della nostra quotidianità. Si tratta di un mezzo indispensabile per la sicurezza dei prodotti che utilizziamo ma anche per fornire informazioni sul prodotto e sulle modalità d’uso.

Dunque è importante che il packaging si avvicini alle esigenze dei consumatori, degli utilizzatori, della società e dell’ambiente. La Carta Etica vuole essere uno strumento che accompagni il packaging verso un futuro consapevole; si pone come strumento per una cultura di sistema.

I 10 punti della Carta Etica del Pacakaging

  1. RESPONSABILE. E’ il packging quando diventa responsabilità di tutti verso tutti: dalla progettazione all’utilizzo. Al centro del progetto deve esserci l’utente.
  2. EQUILIBRATO. Si tratta del packaging nella giusta misura, pensato e progettato in relazione al contenuto.
  3. SICURO. Sicuro è l’imballaggio che dà conto della propria tracciabilità, dei processi della sua filiera di produzione; è sicuro per ciò che riguarda la protezione del contenuto e la sua igienicità, sicuro durante il trasporto, così come durante l’uso.
  4. ACCESSIBILE. Accessibile è il packaging quando sa offrirsi all’utilizzo in modo semplice e intuitivo, e così tiene conto del diritto di ogni consumatore di poter usare un prodotto.
  5. TRASPARENTE. Il packaging deve parlare del proprio contenuto senza alcuna deformazione, e comunicare in modo diretto, immediatamente comprensibile e inequivocabile. Non deve produrre in alcuna forma una comunicazione che possa trarre in inganno né essere ambigua, pur nel rispetto del principio di tolleranza di errore.
  6. INFORMATIVO. Informativo è l’imballaggio che, nel rispetto della normativa, riporta tutte le informazioni utili alla conoscenza del contenuto e del suo imballaggio, al loro utilizzo e allo smaltimento.
  7. CONTEMPORANEO. Gli imballaggi riflettono la cultura della società e contribuiscono a crearla. Lo fanno attraverso i messaggi, che passano dalle loro forme, dalle grafiche, dai simboli.
  8. LUNGIMIRANTE. Le scelte che determinano l’imballaggio di oggi non possono essere fatte a partire da un vantaggio immediato, ma devono tener conto delle conseguenze che ne derivano.
  9. EDUCATIVO. L’imballaggio deve esercitare una funzione educativa inducendo a comportamenti virtuosi, accrescendo le conoscenze e le competenze dell’utente su temi riconosciuti come prioritari. Deve indicare come smaltire, riciclare o riusare l’imballaggio o come ridurre gli sprechi. Ogni imballaggio è portatore di valori.
  10. SOSTENIBILE. L’imballaggio sostenibile è ideato, fabbricato, trasportato e riciclato utilizzando, dove possibile, energie rinnovabili ed energie pulite.

Scopri di più sul sito:

Ti interessa il packaging?

Quality Systems ha in programma un interessante seminario :

Materiali di confezionamento: difettosità (AQL) e capitolati tecnici

Milano, 12 Novembre 2015

Show your support

Clapping shows how much you appreciated Quality Systems Srl’s story.