I gelsomini del Maghreb: Conoscersi con il cibo

Quando la cucina unisce i popoli: Siham è l’autrice del food blog “Cooking with Siham”, dove i sapori del Marocco incontrano quelli dell’Italia. Vive a Milano da quando aveva otto anni. A cura di Leila Ben Salah per Radio Bullets
Per ascoltare la rubrica
clicca qui.
www.radiobullets.com

“Sono Siham Lamoudni sono una giovane ragazza di seconda generazione, le miei origini sono marocchine e vivo in Italia dall’età di otto anni, a Milano. Sono una ragazza come tutte le altre ed eccomi qui”. Siham è l’autrice del food blog Cooking with Siham, dove i sapori del Marocco incontrano quelli dell’Italia. Dove il Mediterraneo si esprime nei suoi profumi che prendono per la gola. Sfogliatelle marocchine, spaghetti, il mitico cous cous e il tajine. Siham parla di cucina ma anche di amore e di integrazione.

Come è nata l’idea del blog?

“E’ nato tutto per puro caso, quasi per gioco. Io ho un profilo su una piattaforma nuova che si chiama The Shukran, è un social network, dove ho aperto un profilo personale e uno dei miei piatti. Ho cominciato a caricare le foto delle ricette che un po’ sperimentavo e un po’ inventavo e ho avuto reazioni positive, così tante che mi hanno spinta ad approfondire di più e ad aprire il blog”.

Piatti italiani e marocchini?

“Cerco di coniugare le mie due appartenenze: quella marocchina e quella italiana e il tutto mirato a trovare un punto di incontro tra le due culture. Cerco di mantenere una ricetta base tipica e tradizionale o marocchina o italiana e allo stesso tempo apporto alcune rivisitazioni. Inizialmente cucinavo solo piatti tipici marocchini, però vivendo qui in Italia piano piano ho cominciato ad apprezzare la cucina italiana e ho iniziato a sperimentare”.

La cucina che unisce i popoli?

“Penso che può diventare uno strumento, un veicolo di incontro tra le culture, un modo per abbattere l’intolleranza il razzismo, un modo per scoprirsi, incontrarsi e donarsi”.

Il piatto che più rappresenta l’integrazione?

“Questo piatto che è nato per puro caso: si tratta di spaghetti all’araba, che hanno tutto il sapore della cucina italiana e all’interno ci sono i profumi del Maghreb, grazie alle spezie. Secondo me è un piatto che mette d’accordo entrambe le culture”

Il tuo blog ha avuto un successo inaspettato …

“In meno di tre mesi sono arrivata a più di quattro milioni di fan sulla mia pagina The Shukran ed è emozionante vedere la reazione delle persone che mi seguono, che commentano e replicano quello che carico e quello che scrivo. Devo dire che la prevalenza delle persone che mi segue è italiana e questo mi fa tanto piacere perché mi convinco sempre di più che la cucina può diventare veramente uno strumento di conoscenza e di integrazione”.