MondoRoma: La Befana solidale

La Befana riqualificata e gli eventi multietnici nel weekend romano. A cura di Gianguido Palumbo per Mondita Associazione.
Per ascoltare la rubrica
clicca qui.
www.radiobullets.com

Il Fatto di questa settimana romana sembra provenire da un altro MONDO rispetto a ciò che sta succedendo nel nostro mondo dei primi giorni del 2016 : è la Festa della Befana anomala in Piazza Navona. Proprio nella Roma antica delle origini attorno al VII secolo a.c. sembra che abbia avuto origine la figura della “Befana” collegata ai cicli annuali dell’agricoltura, poi trasformatasi in “strega” nel Medioevo cristiano e infine in personaggio benevolo che porta doni a bambini. Il 6 gennaio a Roma è ancora una festa popolare molto sentita dai cittadini con epicentro Piazza Navona invasa da decine di bancarelle con oggetti vari e dolci dedicati alla Befana. Ma da due anni per problemi di permessi e verifiche di regolarità commerciale, il Comune ha negato lo spazio. Quest’anno il Municipio I ha deciso di sperimentare una formula nuova invitando associazioni di volontariato sociale e internazionale a riempire la piazza con i loro stand a favore della solidarietà : una Befana Solidale Internazionale. 21 associazioni e Ong, fra le quali Emergency, la Croce Rossa e Amnesty International, hanno proposto i loro progetti di solidarietà. In più è stata organizzata per i bambini un’animazione fatta da associazioni coinvolte dal Municipio I. «Non si tiene la tradizionale festa con le bancarelle ma non perché, come qualcuno dice, vogliamo ammazzare questa tradizione, ma perché vorremo una festa riqualificata», ha spiegato la presidentessa del I Municipio Sabrina Alfonsi. Ma il problema è che la partecipazione cittadina in Piazza è stata molto scarsa e c’è il rischio che una buona idea forse realizzata male e in fretta abbia “bruciato” anzicchè “la Vecchia”, le giovani impegnate nella solidarietà nazionale e internazionale. BUON 2016 !

Gli EVENTI per il fine settimana

Sabato 9 ore 21 all’Auditorium Santa Chiara in via Caterina Troiani 90/91 (Eur Torrino) si conclude il Festival Mediterraneo, prodotto dall’Ass.Etnochoreia, in collaborazione con Ass. Target, con il Patrocinio del Municipio IX di Roma Capitale con il concerto della Cross World Music delle Nuove Tribù Zulu. La Piccola Banda Ikona canta in Sabir, l’antica lingua franca che marinai, pirati, pescatori, commercianti, parlavano nei porti del Mediterraneo.

Domenica 10 ore 10–12 presso il caffè letterario La Bottega Elea in via Gallia 37 b. l’Associazione Culturale L’Asino d’Oro organizza il primo di una serie di sei incontri sulla Storia e la Cultura del Medio Oriente, interamente condotti in lingua araba da un giovane archeologo siriano. Il tema di questo primo incontro sarà : la nascita dell’Islam e i diversi gruppi religiosi.

Per saperne di più degli eventi visitate i siti www.romamultietnica.it e www.piuculture.it

One clap, two clap, three clap, forty?

By clapping more or less, you can signal to us which stories really stand out.