La crescita economica della Cina è stata eccezionale e per questo motivo il modello di crescita…
Claudia Gaglione
1

In effetti, la crisi mondiale del 2007–2008 ha avuto effetti anche in Cina, essenzialmente per il crollo della domanda di beni da parte di Stati Uniti ed Europa. Certamente questo ha reso ancora più evidente il fatto di essere un’economia dipendente essenzialmente dalle esportazioni. Un crollo della domanda internazionale fa diminuire produzione ed esportazioni cinesi, e di conseguenza il PIL. Da qui l’esigenza di una trasformazione dell’economia, sostenendo i consumi interni per favorire la transizione da Paese in via di sviluppo a Paese industrializzato. Un primo riscontro si può trovare nell'aumento dei salari, così da aumentare il reddito disponibile dei cittadini. Il problema è che questa politica può funzionare se le famiglie cinesi non sono indotte ad aumentare i risparmi, già eccessivamente alti, e se i prezzi non cambiano; in generale si osserva una crescita dell’indice dei prezzi al consumo tra il 2010 e il 2014, anche se i livelli di inflazione stanno man mano diminuendo. Ci si trova, anche in questo caso, a continue ipotesi sullo sviluppo dell’economia cinese e a chiedersi se, e come, cambierà il suo ruolo nell'economia mondiale. Alla luce dei fatti, sembra che non sia possibile effettuare ipotesi statiche.

Like what you read? Give Sara Pomponi a round of applause.

From a quick cheer to a standing ovation, clap to show how much you enjoyed this story.