Seminario Web Designer Freelance - YI Marzo 2014

Se sogni di volare, e ce la metti tutta, VOLERAI!


E pensare che eravamo anche indecisi se andare o no. Ci preoccupava l’essere all’inizio, non aver niente da presentare. Abbiamo stampato i bigliettini da visita tutti contenti, abbiamo abbozzato il sito, creato le pagine social (lasciandole poi vuote)… ma il lavoro era troppo e non avevamo abbastanza tempo per finirlo. La voglia di andare ha preso il sopravvento, siamo partiti ed abbiamo partecipato al nostro primo seminario. Ecco, la nostra prima decisione importante, la decisione che ha cambiato da quel momento le nostre giornate. Abbiamo conosciuto tanti colleghi e scambiato bigliettini ed amicizie (e anche qualche piccolo progetto). Come ci siamo riusciti anche se non avevamo un sito e delle pagine social affermate? Solo prendendo una decisione!

Ecco, il seminario comincia proprio così, con Nando Pappalardo che ci racconta degli aneddoti motivanti e parla del “potere delle decisioni”, di quanto sia importante credere in noi stessi per il raggiungimento dei nostri obiettivi: decidere di potercela fare e farlo!

“Che tu creda di farcela o non farcela,
hai comunque ragione”
H. Ford

Ci è bastato partecipare e già avevamo lo spunto per il nostro primo tweet. Nando ci invita a fare 100 foto, una per ogni momento felice del nostro percorso di vita o lavorativo, magari condividendolo con l’hashtag #100happydays … ecco la prima di una parte del nostro team:

Twitter.com/ShakeUpLab_it

Marco Salvo prende la parola e il suo discorso ha molti punti in comune con il pensiero di Robert Kiyosaki (n.d.), scrittore diventato ricco ottimizzando il suo tempo e facendo in modo che i soldi lavorino da soli per fare altri soldi. Punto importante del suo discorso è il potere del NO! (il no magnetico); dire NO! a tutto ciò che appesantisce la scalata verso la proiezione di noi stessi… quante verità!

“Se facciamo quello che abbiamo sempre fatto,
otterremo quello che abbiamo sempre ottenuto!” A. Robbins

La palla passa a Sara Presenti, la SuperMamma e anche SuperRelatrice direi, considerando che con lei non ci si annoia mai, soprattutto perché il suo intervento è come una sveglia per tutti quelli che si perdono dietro al cliente finale. A parte i suoi preziosi spunti sul come lei realizza le landing page e le pagine portfolio, Sara ci elenca le sue “clausole salvavita” che aiutano a non impazzire e a non avere problemi con i clienti.

“Mettersi insieme è un inizio,
rimanere insieme è un progetto,
lavorare insieme è un successo!”
H. Ford

Ed è ancora Nando a farsi avanti, ed è grazie a questo suo intervento che oggi siamo qui a scrivere questo articolo (cioè in realtà sono io, Francesco, a scrivere, Ombretta corregge e Fabio… Fabio non fa mai niente! Ma passiamo avanti). Nando ci lancia la sfida di scrivere un articolo alla settimana, sul blog personale o sul blog di qualche conoscente, magari qualcuno incontrato al seminario… noi abbiamo accettato la sfida e deciso di aprire questo account in medium (in attesa che sia pronto il nostro blog personale), ma non è finita qui perché abbiamo anche chiesto a due blog affermati di poter fare una prova: non vi libererete di noi così presto!!!

Conclude la splendida giornata Carlo D’Angiò con i suoi consigli per chi cerca lavoro. Parla del Curriculum Vitae, uno strumento di marketing spesso sottovalutato e spiega il perché dovremmo differenziarci mostrando la nostra unica competenza e non portare al futuro datore di lavoro sempre il solito (noioso) CV formato Europeo.
Le sue parole mi ricordano il libro La Mucca Viola di Seth Godin.
Termina il suo intervento, e purtroppo anche la prima giornata, con il mito di Aristofane, quello che i più conoscono grazie ad Aldo Giovanni & Giacomo nel loro tre uomini e una gamba, sì proprio quello.

“Non fare agli altri quello che non vorresti fosse fatto a te!” - Confucio
“Fai agli altri quello che vorresti fosse fatto a te!” - Gesù
Cosa hanno di diverso queste due frasi? Che quella di Gesù ha una call to action quindi:
“Gesù è un tipo da web!”
Carlo D’Angiò

La notte romana passa velocemente, chi bello comodo in hotel e chi su di una simpatica poltrona, ma indovinate chi ha riposato meglio? Eee…
Si ritorna in “aula” carichi e decisi a voler imparare, ma tristi perché siamo già al giro di boa.

Riprende subito Carlo con il sistema NDS e tutti i pregi della vendita online, ripassa la palla a Nando che ci spiega come pianificare il business di un prodotto digitale. Cross in mezzo di Sara che ci incanta con le sue super landing page capaci di convertire chiunque, il metodo AIDA, lo “zeta layout” e tanti altri consigli utilissimi, da tenere come bibbia. E dopo il cross di Sara, tiro al volo e goal di Marco che ci svela tutti i suoi trucchi (tranne quelli che svelerà solo nel suo amato corso privato) in ambito SEO.

Praticamente un’azione da fuoriclasse, velocissima, che ci ha lasciati a bocca asciutta. In un attimo tutto era già finito, il tempo di capirlo ed eravamo tutti tristi in attesa di ripetere l’anno prossimo. Ora ci restano i gadget, gli amici conosciuti lì, e tanta voglia di mettere in pratica tutto quello che abbiamo imparato.

Dal 16 marzo 2014 il team di ShakeUp Lab comincia a credere di poter volare… Voleremo!

Show your support

Clapping shows how much you appreciated ShakeUpLab.it’s story.