Spazio al talento: Vox Populi

Riccardo, Bruce e Amon. Vox Populi crew, nuovamente in scena.

“Macedonia freestyle”, il primo pezzo della Vpc

Ne ho parlato, forse in un contesto diverso, in un precedente articolo.

Fatte le dovute presentazioni, parliamo di loro. Emergenti e con voglia di sfondare, il rap è la loro passione. Dopo il primo evento, organizzato nella loro città natale: San Pietro Vernotico, ci riprovano nuovamente. Come l’ultima volta, Riccardo ha risposto alle mie domande, con un po’ più d’esperienza nel settore. Ricordiamo che la VPC è una crew giovanissima, nata qualche mese fa e composta prettamente da giovani salentini. Talenti del territorio insieme per un grande obiettivo. Collaborano con altre crew, con più esperienza sul campo e consapevoli che un consiglio non fa mai male.

Ragazzi dal cuore nobile, pronti ad aiutare il prossimo. Il prossimo “concerto”, o “Jam” nel gergo tecnico, sarà infatti a scopo benefico. Il 29 Maggio, alle 19.00 a San Pietro Vernotico, dove tutto è iniziato. Fra dieci giorni Riccardo, Amon, Bruce ecc… potranno regalare un sorriso a chi ne ha più bisogno. Nello spazio seguente, uno stralcio della chiacchierata con Ricky, alias Riccardo.

  • Ciao Riccardo, è il secondo evento della Vox Populi Crew, ti senti soddisfatto del cammino fatto fino ad ora?
  • “Dei passi fatti fino ad ora sono più che soddisfatto. Io e i ragazzi, in particolare. Sta andando tutto per il verso giusto, noi siamo nati qualche mese fa, e non conoscevamo nessuno su cui poter fare affidamento. Principalmente, però, con il tempo i ragazzi dell’ArtQuake Squad ci hanno dato una mano, anche altre crew e già il fatto che sono venuti ad un nostro evento ci rende orgogliosi. Siamo consapevoli che, nella zona, gli emergenti siamo noi e quindi spesso e volentieri facciamo un passo indietro, lasciando spazio a chi è più affermato e, giustamente, occupa un ruolo maggiore sul territorio.”

-Stai avendo il successo che ti aspettavi o puoi fare di meglio?

  • - ”A dir la verità, non mi aspettavo che le cose andassero così bene. Credevo di arrivare, insieme ai ragazzi della crew, a certi livelli dal prossimo anno invece già adesso siamo molto avanti, dopo qualche mese è assurdo, per certi versi, che il progetto Vox populi sia così avanti. Perciò ci tengo a ringraziare tutti quelli che lavorano incessantemente alla riuscita delle nostre iniziative. Stiamo lavorando moltissimo, abbiamo migliorato le attrezzature rendendo il tutto più adatto. Abbiamo in mente alcuni passi da fare, ma con calma.”

-La Vox Populi, dal primo evento e la fondazione qualche mese fa, si è ingrandita?

  • -” La Vox Populi, come è noto, nasce con me e Bruce, l’altro produttore musicale. Poi si è aggiunto Amon, colui che “mette la voce” nel gruppo. Amon è il protagonista del Freestyle “Macedonia”, presente su youtube. Successivamente si è aggiunto Soza, un ragazzo di Squinzano, anche lui rapper. Poi, una notizia inedita per il pubblico, nel gruppo si è creata una ramificazione che si occupa del trap americano, un nuovo genere alternativo, fresco e antagonista del rap. Alcuni non sono d’accordo nel favorire il trap a discapito del rap, ma prima o poi le persone si abitueranno a questo stile. E’ nato un movimento, il “TrapPuglia Mob” di alcuni ragazzi di Trepuzzi, per favorire la diffusione di questo genere. Questi ragazzi sono due, nuovi sulla scena e sono nostri associati. All’evento loro ci saranno, emergenti come noi. Sempre in merito alla crew, ho parlato dell’interno del gruppo, ma non dimentico l’esterno ovvero tutto il mondo che si occupa delle riprese, l’organizzazione e i montaggi. Anche a loro è doveroso un grandissimo grazie.”

-Questo evento, invece, è per beneficenza. Come mai questo gesto?

  • -”Fare beneficenza, a nostro modo di vedere, è giusto. Dipende da persona a persona, ovviamente. Noi abbiamo accolto questa richiesta, dell’associazione Centro Diurno, che opera in modo no-profit. All’evento ci saranno delle sorprese, i bambini saranno al centro dell’iniziativa. C’è tutta una bella storia dietro, tutta da vivere. Ringraziamo il comune di San Pietro per averci concesso di fare questo, a breve uscirà il nuovo pezzo della crew e speriamo di poterne fare altre cento di queste iniziative.”

I propositi della VPC sono lodevoli, in bocca al lupo ragazzi!

One clap, two clap, three clap, forty?

By clapping more or less, you can signal to us which stories really stand out.