Star Wars: Rogue One — La Recensione
Lorenzo Fantoni
103

Sinceramente io questa cosa del sacrificio consapevole non l’ho vista. Anzi, secondo me è un sacrificio “inconsapevole”: quando decidono di andare in missione per rubare i piani della Morte Nera, nessuno si ferma un attimo a pensare che quella sia una missione suicida, anzi sembrano tutti prenderla con fin troppa leggerezza. Non so, io mi aspettavo un film su un gruppo di tragici eroi che fanno quello che va fatto ma nessuno ha il coraggio di fare, e invece no (per dire, l’idea che potrebbero non uscirne vivi si palesa per la prima volta solo quando INIZIO SPOILER viene chiuso lo scudo del pianeta e Jin dice “Siamo intrappolati” FINE SPOILER), anzi per quasi tutto il film questi tengono in scacco decine di soldati imperiali da soli (INIZIO SPOILER un cieco armato di bastone ne mette fuori combattimento un’intera squadra a Baghdad, l’altro cinese ne fa fuori una ventina in un colpo solo sul pianeta laboratorio, per non parlare della battaglia finale FINE SPOILER). Boh, io personalmente sono rimasto deluso.

One clap, two clap, three clap, forty?

By clapping more or less, you can signal to us which stories really stand out.