Residenza a Londra o in Italia? A.I.R.E Si’ o No?

Iscrizione all’AIRE

Cos’è l’AIRE? Perché conviene o non conviene?

Prima di tutto è importante spiegare cos’è L’A.I.R.E.

L’acronimo sta per:
“Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero”.

Ed è totalmente GRATUITA (fate attenzione a chi vi offre questo tipo di servizio a pagamento, vi sta truffando).

E’ necessaria per chi soggiorna per periodi superiori ad un anno (ma nessuno in realtà vi controllerà se non vi iscriverete). Quindi è un modo per dichiarare allo stato italiano che non risiedete più in Italia bensì all’estero.

Quali sono i vantaggi che otterrete iscrivendovi:

1° La possibilità di votare per le elezioni

2° La possibilità di ottenere il rilascio o rinnovo di documenti d’identità e di viaggio

3° La possibilità di rinnovare la patente di guida

4° Fiscalità estera

Se non vi iscriverete, sotto il punto di vista fiscale, dovreste pagare le tasse sia in UK che in Italia.

Quindi sotto questo punto di vista chiaramente conviene iscriversi.

Quali sono gli svantaggi:

1° Limitazioni sanità italiana, in linea teorica e legale non potrete più usufruirne a pieno. Potrete usufruirne da turisti/lavoratori.

2° Obblighi sulla propria autovettura italiana, bisognerebbe immatricolare l’auto nel paese di residenza

3° Perdita determinati incentivi (ad esempio sull’acquisto della prima casa)

Per quanto mi riguarda è assolutamente consigliabile iscriversi se avete intenzione di restare in UK per più di un anno.

Sono evidentemente più i vantaggi che gli svantaggi sul lungo periodo.

Da tenere sempre in considerazione comunque che potrete anche cancellarvi e “rimpatriare” se lo vorrete.

Che ne pensate? Voi siete iscritti?

Quali sono i vostri consigli?

One clap, two clap, three clap, forty?

By clapping more or less, you can signal to us which stories really stand out.