UX Talks: Luca Mascaro

Image for post
Image for post

Luca Mascaro è CEO e Head of Design di Sketchin. Fa il designer da circa 20 anni e trova ispirazione nella fantascienza, nell’architettura, nella cultura giapponese e nell’interesse per gli esseri umani. Nel 2006 ha fondato Sketchin per dare forma a un mondo in cui le persone possano vivere esperienze capaci di superare le loro aspettative.

Il prossimo 2 ottobre a Intersection Conference, insieme al suo Technology Director Matteo Petrani, Luca parlerà del ruolo dell’UX Engineer e di come Sketchin abbia introdotto questa figura nei team di progetto per assicurare la coerenza e la qualità del design end-to-end: in questa intervista ha risposto alle nostre curiosità su questo e altri temi. …


UX Talks: Nicolò Volpato

Image for post
Image for post

Nicolò Volpato è fondatore ed Experience Designer di Tangible. Ha fondato l’azienda nel 2004, mentre frequentava il secondo anno di università. Come CEO, contribuisce oggi insieme ai soci a definire la visione e a orientare la società verso i propri obiettivi. Come designer, guida i team e facilita la loro relazione con i clienti, gestendo i progetti, impostando il ritmo, negoziando le aspettative e aiutandoli a inquadrare e risolvere i problemi.

Nel 2013, insieme ad alcuni amici, ha lanciato la Kerning Conference. Nel 2015 ha portato Jeff Gothelf ed il suo workshop di Lean UX per la prima volta in Italia. E per la seconda volta nel 2016. …


UX Talks: Vincenzo di Maria

Image for post
Image for post

Grazie della tua disponibilità per questa intervista Vincenzo, è un vero piacere. Ti va di parlarci un po’ di te e di cosa ti occupi, per chi ancora non ti conoscesse?

Grazie a voi per collezionare e raccontare le storie di chi progetta. Anch’io sono un progettista che mette le persone al centro, mi occupo di servizi ed esperienze. Mi interessano gli aspetti intangibili che ruotano intorno alle persone: interazioni, relazioni, sistemi interconnessi. Oggi sono un service designer, cofondatore di commonground Srl, un’organizzazione con base a Bologna, nata a Londra ma cresciuta e trasformatasi tra Lisbona e Siracusa nel corso degli ultimi 10 anni. In questo arco di tempo ho cambiato soci e collaboratori, viaggiato molto in giro per l’Europa e ho lavorato in contesti diversi, dal pubblico al privato, dal terzo settore all’educazione. …


UX Talks: Lorenzo Fabbri

Image for post
Image for post

Lorenzo Fabbri è un service designer e content strategist focalizzato sui temi della trasformazione digitale. Si occupa di comunicazione da quindici anni e negli ultimi dieci ho partecipato a progetti di innovazione e di trasformazione digitale di Gruppo Editoriale l’Espresso. Lavorando in team con ingegneri, designer, ricercatori, data analyst, editor e project manager, ha analizzato i trend digitali e studiato le mosse degli innovatori, fondato startup e valutato nuove tecnologie, indagato i bisogni degli utenti e curato il design di siti e applicazioni, introdotto nuovi metodi di lavoro. …


UX Talks: Francesca Tassistro

Image for post
Image for post

Francesca Tassistro lavora nel campo della user experience dal 2000, da allora si muove in questo settore concentrandosi sui temi di user-centered design e design research. Dopo più di dieci anni di esperienza all’interno di agenzie digitali, le è stato proposto di formare un team di design in Avanade, società statunitense specializzata in digital transformation, joint venture tra Microsoft e Accenture. Oggi Francesca ricopre il ruolo di Global Experience Design Lead nel team di Experience Design di Avanade, che conta 360 professionisti in 18 diversi paesi del mondo.

Grazie per la tua disponibilità per questa intervista Francesca, è un piacere averti ospite in UX Tales. Ti va di raccontarci come è iniziata la tua passione per l’esperienza utente?


UX Talks: Marco Tagliavacche

Image for post
Image for post

User Experience Designer, Information Architect e Product Designer per l’olandese ATS Global, società attiva nello smart manufacturing e nell’industria 4.0. Parallelamente, Marco Tagliavacche è anche presidente di Architecta, l’Associazione Italiana di Architettura dell’Informazione.

È un piacere averti ospite per questa intervista Marco. Prima di tutto, posso chiederti come e quando hai iniziato ad avvicinarti alla user experience e all’architettura dell’informazione?

Ai tempi dell’università (fatta tardi 😄). Devo dire grazie a due professori, molto attenti a queste temi, che mi hanno indirizzato e guidato. …


UX Talks: Al Lucca

Image for post
Image for post

Brasiliano di origini italiane, oggi vive e lavora a New York: Al Lucca è product designer e responsabile del team Apps Product Design in Viacom, dove cura i prodotti digitali di MTV, Comedy Central, Nickelodeon, Paramount e altri brand del gruppo. In passato è stato consulente UX/UI per l’ONU, Medici Senza Frontiere e altre organizzazioni private.

Quella che condivido di seguito è una chiacchierata che abbiamo fatto insieme sul ruolo del product designer e sulle sue peculiarità attuali, con qualche sguardo al passato e al futuro.

Innanzitutto grazie di aver accettato questa intervista Al, è un piacere. Hai una lunga ed eterogenea esperienza nel design: come è nato il tuo percorso professionale, e quando hai iniziato ad interessarti al digitale?


Mindset e principi utili per la Information Architecture di prodotti e servizi digitali

Image for post
Image for post
Illustrazione di Diego Pavan

Cosa significa architettura dell’informazione?

“Cursed to walk these monuments are they”
— Monument Valley

La disciplina della information architecture (IA) ha come obiettivo principale quello di aiutare le persone a orientarsi, trovare con facilità le informazioni e comprenderne i contenuti.

Secondo la definizione di Peter Morville (pioniere di questa disciplina, autore del libro “Information Architecture for the World Wide Web” e cofondatore dell’Information Architecture Institute), gli architetti dell’informazione possono essere considerati anche come «architetti della comprensione».

Architettura dell’informazione, detta anche architettura delle informazioni, dal termine inglese «information architecture», è la struttura organizzativa logica e semantica delle informazioni, dei contenuti, dei processi e delle funzionalità di un sistema o ambiente informativo. …


“Arduo da vedere il Lato Oscuro è.”
— Yoda

Image for post
Image for post
Illustrazione di Michele Zamparo

Vi è mai capitato di installare un software sul vostro computer e di ritrovarvi senza accorgervene con tre o quattro nuovi programmi sconosciuti, o toolbar/estensioni del browser che non avete mai richiesto? Oppure di scaricare un’app che vi veniva presentata come “gratuita”, salvo poi obbligarvi a pagare per permettervi di utilizzare le funzionalità principali, una volta installata? O ancora, di attivare con facilità un abbonamento a un servizio, dal quale poi però è difficilissimo recedere, dovendo passare obbligatoriamente attraverso mille telefonate con l’assistenza, invio di documenti e pagamento di penali?

Il trucco c’è, ma non si vede. E il risultato è snervante. …


Quali sono le relazioni tra brand e prodotto, nell’era della user experience?

Image for post
Image for post

“Non ci interessa curare il brand, il nostro prodotto non ne ha bisogno.”

Ho sentito pronunciare questa frase in passato, in alcuni progetti ai quali ho partecipato come designer. Il prodotto in questione era discretamente funzionale e offriva una esperienza positiva ai propri utenti, ma mancava di identità solida: il coordinamento tra le promesse del brand e le caratteristiche del prodotto risultava confuso e fuorviante, la coerenza di linguaggio nei diversi touchpoint che compongono lo user journey (es. sito web, brochure, agenti di vendita, campagne, eventi) era inadeguata o a volte completamente inesistente.

Questo tipo di impostazione porta le persone a sviluppare reazioni di confusione e insicurezza che risultano in una percezione negativa del brand e, per associazione, anche del prodotto/servizio che esso offre, nonostante magari quest’ultimo sia stato progettato con cura. …

About

Michele Zamparo

Digital Product Designer — Founder of UX Tales

Get the Medium app

A button that says 'Download on the App Store', and if clicked it will lead you to the iOS App store
A button that says 'Get it on, Google Play', and if clicked it will lead you to the Google Play store