Friuli Venezia Giulia in Germania — emigrazione tra passato e presente

Il sociologo algerino/francese Abdelmalek Sayyad, fu uno dei primi autori ad occuparsi di immigrazione da una prospettiva olistica: un fenomeno con forti ripercussioni economiche e strettamente legato a cultura e identitá — e alla percezione di queste. Soprattutto, secondo Sayyad, l´esperienza della migrazione scatena un fenomeno che definisce doppia assenza: la condizione psicologica di sentirsi assente sia nella societá di origine che in quella di residenza. Da sapersi: Sayyad osservava la comunitá francese di origine algerina, al tempo chiamati Pieds-noirs: per condizioni socio-economiche, l´esperienza degli algerini in Francia é molto differente rispetto a quella degli Italiani del Friuli Venezia Giulia nel mondo. Rimane, peró, un ottimo punto di partenza.

La doppia assenza anche tra i corregionali del Friuli Venezia Giulia?

Non lo so.

Perció ho organizzato una tavola rotonda per parlare di questo e della nostra identitá di lavoratori all´estero.

Non che mi manchi casa, non ancora, ma penso sia giunto il momento di condividere i perché siamo arrivati qui a Berlino, cosa ci fa restare e cosa ci potrebbe, un giorno, far tornare tra le Alpi e l´Adriatico — si creassero le condizioni.
Per questo motivo ho invitato alcune persone molto interessanti a dialogare sui temi del lavoro e dei pezzi di cultura e identitá del Friuli Venezia Giulia che portiamo in noi.

Leggi la lista dei relatori e partecipa alla tavola rotonda

Dall´inizio del secolo ad oggi, dal Friuli Venezia Giulia sono emigrati numerosi talenti, che hanno portato le proprie professionalitá all´estero. I terrazzieri e mosaicisti friulani di inizio secolo hanno, per esempio, dato forma al Monte Rushmore negli Stati Uniti e lavorato alla costruzione di numerose chiese in Germania. Ai nostri giorni, sono molti i giovani del FVG che atterrano in Germania per diventare specialisti delle professioni digitali e creative, lavorando per imprese, startup, agenzie e come freelance.

FVG+ nasce con l’intento di organizzare eventi periodici dove riunire i corregionali del Friuli Venezia Giulia e fare network.

FVG perché lí sono le nostre radici, anche se a casa ci si torna poco.

E il + siamo tutti noi corregionali che vivono fuori dal FVG. Quel + che porta il proprio talento nel mondo.

www.fvg.plus