Quando papà è un disastro, è colpa di mamma

Qualche giorno fa alcune immagini disastrose, e forse per qualcuno esilaranti, hanno fatto il giro del web, anche quello italiano. Le fotografie mostrano grotteschi esercizi di accudimento paterno. Qui ne riporto solo alcune, di bambini trasformati in biker oppure di ingegnosi sistemi per dare il biberon e contemporaneamente gustare una birra, le altre le trovate su boredpanda.com, che titola il post “oltre 20 ragioni per le quali i bambini non possono essere lasciati da soli a casa con i papà”.

Le immagini possono essere false o reali, goliardate oppure frutto di ineffabile stupidità, ma quello che importa è che raccontano un mondo. Un mondo che viene accolto con un sorriso divertito di molte donne.

Un mondo fatto di uomini irresponsabili, interessati prevalentemente alla partita di pallone, alla birra e alla playstation. Adolescenti e neanche dei più brillanti. Uomini da accudire, come bambini. Questo approccio caricaturale alle differenze di genere è una narrazione tossica, quella che aiuta a sopportare mariti o compagni incapaci di avviare una lavatrice e perdonare ogni sciatteria con il sorriso benevolo di chi pensa “in fondo è un uomo”.

Con fotografie di questo tipo, non si scherza sugli uomini, si prendono in giro le donne. Siate offese da queste immagini come lo siete nei confronti di chi vi vuole vendere la mozzarella mostrando generose scollature femminili. Se questi sono gli uomini che vi circondano, quelli che avete scelto per un periodo o per la vita, le stupide siete voi.