This story is unavailable.

Ciao Matteo e ben tornato a comunicare con noi.

La paura che tu abbandonassi il timone della nave era tanta, ma conoscendoti sapevo che il faro che ha illuminato il cammino e quello di tantissime persone non si sarebbe spento nonostante la sconfitta al referendum.

Non è per lodarti, ma sei davvero troppo importante per l’Italia e per il partito stesso di cui sei segretario, questo perchè sei una persona che ha capito come pochi altri l’importanza di fare alcune riforme sostanziali e soprattutto la necessità di aiutare il mondo dell’impresa per rimettere in moto il lavoro.

Io, oltre ad essere Dott.in Optometria, ottica e contattologia, sono anche presidente confcommercio area vasta provincia di Pisa e dirigente confcommercio Pisa e ti dico che secondo il mio parere dovresti incidere maggiormente attuando politiche per il lavoro e l’economia, precisandoti un importante provvedimento che andrebbe preso per far si che l’economia si rimetta davvero in moto, ovvero incidere sulla pressione fiscale che strozza le imprese, soprattutto la piccola e media impresa, e agire sul costo dei consumi ( IVA ) tutto questo per dirti che la disoccupazione è sempre alta perchè un imprenditore ha serie difficoltà nell’assumere perchè un dipendente costa troppo e a maggior ragione, schiacciato anche dalla pressione fiscale, ha serie difficoltà nell’assumere nuovo personale e questo te lo dico da imprenditore nonchè da presidente.

Durante i tuoi 1000 giorni di governo, hai dimostrato di attuare politiche valide ma non sufficienti sul lavoro, perchè i vaucher sono serviti per dare una spinta alle assunzioni, ma purtroppo non hanno dato il risultato sperato. L’ipotetico aumento dell’IVA sarebbe una legnata paurosa ai consumi, pertanto io sono convinto che se davvero vogliamo far si che l’economia esca definitivamente dal tunnel, bisogna agire sulla pressione fiscale.

E’ dal 2010 che ti seguo e sono attivo per far si che l’Italia migliori.

Tu vai avanti come sai fare e cerca di tornare presto al comando della nazione.

Un caro abbraccio

A single golf clap? Or a long standing ovation?

By clapping more or less, you can signal to us which stories really stand out.