La vanità dietro al selfpublishing
Marco Mancinelli
157

Francamente, non saprei.

Sto scrivendo, e medito di pubblicare ciò a cui sto lavorando - magari anche in self, perché no?

A fare la differenza, secondo me, sono l’allenamento e soprattutto la rete di persone che ci si costruisce lavorando giorno dopo giorno.

Se gli altri hanno imparato a stimarci, avranno meno problemi a darci una chance.

E in fondo, vanità o meno, tutti noi che scriviamo su Medium speriamo sempre che il nostro messaggio trovi una sponda, no?

Altrimenti, tanto varrebbe tenere un diario segreto vecchio stile :)

Show your support

Clapping shows how much you appreciated @AndreaTorti90’s story.