This story is unavailable.

Mah, ammesso che effettivamente tutti questi giovani si diano davvero ai trasgressivi divertimenti di cui parlano sui social (cosa di cui dubito), penso che la questione non sia essere più o meno trasgressivi, quanto piuttosto seguire i propri principi.

Non è l’etichetta che dobbiamo inseguire, ma la coerenza fra ciò che pensiamo, diciamo e facciamo - fatti salvi i diritti di sbagliare e anche di cambiare idea :)

Like what you read? Give @AndreaTorti90 a round of applause.

From a quick cheer to a standing ovation, clap to show how much you enjoyed this story.