“Non stop” è l’ultima storia pubblicata da Tomi Ungerer, prima di andarsene nel 2019 all’età di 87 anni. Ed è una di quelle storie difficili che ti fanno amare la letterarura.


Il dominio patriarcale in cui viviamo viene eroso un po’ alla volta dalla crescente sensibilità, che parte sempre dal giusto uso della lingua. E pure un articolo determinativo messo o tolto può discriminare

Photo by Ross Findon on Unsplash.

Il fumetto di Hubert e Zanzim è una favola ambientata nel Rinascimento ma capace di mettere in evidenza le storture che ancora scontiamo per il dominio del patriarcato


Prodotto dallo Studio Ghibli, “La tartaruga rossa” diretto dall’olandese Michaël Dudok de Wit riesce a mettere un’inquieta armonia nel cuore di piccoli e grandi


Le Olimpiadi appena finite sono state qualcosa di prezioso per l’umanità, perché hanno fatto vedere quanto la forza delle persone risieda sempre nella mescolanza.

Photo by Sharon McCutcheon on Unsplash.


Usare un tono colloquiale non significa svilire l’informazione, come sa chi gestisce (alla grande!) i canali social del Centro Meteo Lombardo

Photo by Tim Mossholder on Unsplash.

Messaggi gentili al posto dei divieti fanno quasi tutto in una comunicazione che punta a un’azione fisica, specie nel campo dell’amministrazione pubblica

Photo by Belinda Fewings on Unsplash.

Vietato non giocare.


“Il calamaro gigante” di Fabio Genovesi è la storia di una meraviglia subacquea di cui facciamo parte tutti quanti.


Una buona comunicazione comincia dai primi punti di contatto: ad esempio coi mitici volantini appesi sulle porte, le colonne, le serrande di negozi, uffici postali, biblioteche. E pure fuori dalle banche.

Photo by Volodymyr Hryshchenko on Unsplash.

Vola vola vola volantino

Ben congegnati, scritti con cura, in armonia con l’attività, facili da leggere, chiaris … ah no?!? Ah, no.


Andrea M. Alesci

Autore per Einaudi Ragazzi ▫️ UX Writer per @latoquadrato ▫️ andrealesci.it ▫️ Se non sono davanti a cose scritte, mi trovate su un sentiero a correre 😄

Get the Medium app

A button that says 'Download on the App Store', and if clicked it will lead you to the iOS App store
A button that says 'Get it on, Google Play', and if clicked it will lead you to the Google Play store