Fatti accaduti sulla direttrice Udine — Spilimbergo

Aggiornamento su fatti accaduti una mattina di novembre tra le ore 8:20 e 8:50 sulla direttrice Udine-Spilimbergo.

“Mentre percorro via Pasolini vengo assalito dall’impulso irrefrenabile di attaccare il nuovo Arbre Magique allo specchietto, ma la consueta mossa maldestra mi fa aprire completamente la busta dell’alberello e l’abitacolo viene subito saturato da una fragranza tossica al sapore di “Macchina Nuova”.

Per riuscire di nuovo a deglutire correttamente decido di aprire i finestrini, ma poco dopo, in prossimità della rotonda del Parco del Cormor, non mi accorgo dei lavori di asfaltatura della strada e l’abitacolo viene di nuovo investito, ma questa volta dal una nube nera bituminosa e da piccoli detriti collosi. Decido di fermarmi nel parcheggio del Città Fiera per riprendere coscienza della situazione.

All’altezza della rotonda di Martignacco, posizionati sul ciglio della strada, una donna fuma una sigaretta appoggiata al cofano della sua macchina e un uomo, vicino a uno scooter appoggiato a terra, le inveisce contro. L’uomo ha i pantaloni abbassati e indica spesso le proprie natiche.

Pesanti rallentamenti del traffico alle porte di San Vito di Fagagna, con alcune auto e due camion a velocità ridotta. Una volta arrivati in paese, la colonna riprende a circolare correttamente solo dopo aver superato il parrucchiere per signora “Stili Diversi”, probabile destinazione delle quattro auto che stavano facendo da tappo alla libera circolazione dei lavoratori locali.

Radio Birikina piazza un trittico di pezzi dal confuso retrogusto emotivo: “Toglimi il Respiro” (cover di Cristiano Malgioglio della celebre “Take my breath away”), “Pazza Inter Amala” (inno dell’Inter) e infine “Una Miniera” dei New Trolls che mi fa commuovere.”
 Ciao