Catalogna chi ? Abertis tra Italia e Spagna?

Mentre si discute se si deve discutere dopo la dichiarazione sospesa, tra due stati (di cui uno secessionista e l’altro che non lo riconosce?) se si debba o no (ormai è d’accordo anche il PSOE) applicare l’articolo 155 che sospende i poteri della Catalogna. Mentre la propaganda secessionista sfrutta un pathos inventato manco fossero stati invasi dai carrarmati russi. Le cose vanno avanti e l’economia se ne strafotte di Catalexit, e degli statarelli veri o presunti

Elenco prime imprese rilevanti
Molte hanno cominciato da tempo a lasciare la Catalogna

A seguito della Brexit i Tory discutono come se l’alternativa al disastro dell’uscita sia “morire in piedi” (Johnson) o vivere “in ginocchio” (Teresa May. Il labour intanto avanza, l’economia rallenta e le agenzie Europee fanno i bagagli da Londra verso città più attrattive. (speriamo nell’EMA a Milano)

Intanto Abertis Infraestrucutras, la più grande concessionaria autostradale iberica, una multinazionale nata (e con sede) a Barcellona, è oggetto di una OPA da parte della italiana Atlantia (già Autostrade), quotata in borsa a Milano e controllata dalla famiglia Benetton. La multinazionale catalano-spagnola ha già giudicato positivamente l’offerta di Atlantia, pur dichiarandola “migliorabile” e la Caixa è pronta a consegnare il suo 22,5% a Roma. Il “sistema Spagna”, anche per reazione alla instabilità provocata da Barcellona, ha trovato una ragione in più per reagire, e c’è stata una contro offerta da parte di Florentino Perez (ACS), il potente imprenditore noto anche come Presidente del Real Madrid. L’ interesse di un business da parte di un grande investitore non sta nella “nazionalità” di una compagnia ma nei suoi conti e nelle possibilità di crescere. Insomma Abertis sarà “Italiana” come è avvenuto per Endesa dopo un tentativo di resistenza da parte della Catalana Gas Natural. Oppure sarà “Spagnola”. Ma in tutti e due i casi sarà europea, opererà in una arena multinazionale e alla fine sarà di investitori di tutto il mondo. Volando molto alto sulla pretesa localistica e provinciale del sovranismo nazionalista. Ditelo a Puigdemont e ai suoi fan.

Massimo Micucci

One clap, two clap, three clap, forty?

By clapping more or less, you can signal to us which stories really stand out.