Una grammatica nazionale social per l’emergenza

Le parole sono importanti! Lo sono ancor di più durante un’emergenza, soprattutto se si usano i social media per veicolare informazioni utili. La questione si risolve nell’hashtag e nel codice comunicativo da utilizzare.

Del resto anche l’OCHA, (Office for the Coordination of Humanitarian Affairs) l’organismo delle Nazioni Unite che si occupa di crisi umanitarie, in un documento dal titolo Hashtag standards for emergencies , ha sostenuto la necessità di codificare hastag comuni per veicolare in maniera ottimale le informazioni in caso di emergenza.

Nel nostro paese, ha ben funzionato, nella pratica, l’uso dell’hashtag regionalizzato #allertameteo (come da me proposto in Per una protezione civile partecipata): Valentina Grasso e Alfonso Crisci hanno condotto un’analisi molto dettagliata e interessante sul tema, Codified #Hashtags for Weather Warning on #Twitter: an Italian Case Study

Con questo documento, propongo una serie di hashtag prestabiliti che definisca uno standard utile alla comunicazione d’emergenza sui social media. La grammatica si basa sulla definizione di 3 grandi aree tematiche: le emergenze meteo ambientali (alluvioni, neve), il terremoto, le emergenze come i grandi incidenti (industriali, ma anche stradali, ferroviari, aerei e via dicendo) e gli attentati terroristici. E’ importante sottolineare che questi hashtag devono essere usati durante l’emergenza, per informare sui provvedimenti adottati e comunicare con i cittadini, non in altri momenti. La proposta è aperta alla discussione e al contributo di tutti, per arrivare a una grammatica per l’emergenza condivisa e adottabile da tutte le istituzioni pubbliche, gli snodi informativi, i volontari digitali.

1) Emergenze meteo

#allertameteoVDA

#allertameteoPIE

#allertameteoLIG

#allertameteoLOM

#allertameteoVEN

#allertameteoTAA In aggiunta #allertameteoTN e #allertameteoBZ

#allertameteoFVG

#allertameteoER

#allertameteoTOS

#allertameteoMAR

#allertameteoUM

#allertameteoLAZ

#allertameteoABR

#allertameteoMOL

#allertameteoCAM

#allertameteoBAS

#allertameteoPUG

#allertameteoCAL

#allertameteoSIC

#allertameteoSAR

#allertameteoIT può essere un hashtag generale per fenomeni diffusi sul territorio nazionale, da attivare dal Dipartimento Nazionale.

Localizzazione

Bisogna specificare sempre il luogo dove si sta svolgendo l’evento (#allertameteLIG + luogo + evento)
Esempio: #allertameteoLIG #Genova Chiusa la sopraelevata 
Nel caso di nomi composti cercare il più possibile di scriverli per intero (tutto attaccato) e se non è possibile abbreviare la seconda parola: #FinaleL

Fenomeni

Per una migliore comunicazione possono essere aggiunti due o più hashtag che indichino il fenomeno in atto: #alluvione; #caldo; #freddo; #frana; #fulmini; #gelo; #grandine; #neve; #pioggia; #nubifragio; #temporali; #valanga; #vento; #siccità; #trombadaria

Osservazioni/criticità
a) i comuni capoluogo possono personalizzare l’hashtag? Solo loro? [si veda: #allertameteoTS]
b) da usare quando si è in allerta: può esser definito così?

2) Terremoto

#sismaER

#sismaMAR

#sismaUM

#sismaLAZ

#sismaTOS

#sismaABR

#sismaMOL

#sismaCAM

#sismaBAS

#sismaPUG

#sismaCAL

#sismaSIC

#sismaSAR

#sismaVDA

#sismaPIE

#sismaLIG

#sismaLOM

#sismaVEN

#sismaTAA In aggiunta #sismaTN e #sismaBZ

#sismaFVG

#sismaIT: in aggiunta è utile poter avere a disposizione un hashtag generale, per quei terremoti che coinvolgeranno più regioni e che può essere comunque utilizzato come codifica generale per i terremoti.

Localizzazione

Specificare sempre il luogo dove si sta svolgendo l’evento.
(sismaMAR + luogo + evento)
Esempio: #sismaMAR #Camerino Chiuse tutte le scuole

Data la natura dello strumento, è utile avere anche un hashtag da non divulgare e che dovrà essere usato al momento, solo dagli attori qualificati, per veicolare le comunicazioni di servizio che, inevitabilmente, tenderanno a perdersi nell’hashtag generale (#eqIT)

3) Attentati terroristici e grandi incidenti/disastri

#sosER

#sosMAR

#sosUM

#sosLAZ

#sosTOS

#sosABR

#sosMOL

#sosCAM

#sosBAS

#sosPUG

#sosCAL

#sosSIC

#sosSAR

#sosVDA

#sosPIE

#sosLIG

#sosLOM

#sosVEN

#sosTAA In aggiunta #sosTN e #sosBZ

#sosFVG

#sosIT

Localizzazione

Specificare sempre il luogo dove si sta svolgendo l’evento.
 (#sosPUG + luogo + evento)
Esempio: #sosPUG #Bari Deragliato treno regionale.

Prevenzione e avvisi

Nel tempo è emersa l’esigenza di hashtag dedicati alla prevenzione, alla diffusione di comportamenti corretti e, aggiungo, di veicolare i vari bollettini e avvisi. Per queste ragioni può essere utile l’hashtag #allertaER.

#allertaVDA

#allertaPIE

#allertaLIG

#allertaLOM

#allertaVEN

#allertaTAA In aggiunta #allertaTN e #allertaBZ

#allertaFVG

#allertaER

#allertaTOS

#allertaMAR

#allertaUM

#allertaLAZ

#allertaABR

#allertaMOL

#allertaCAM

#allertaBAS

#allertaPUG

#allertaCAL

#allertaSIC

#allertaSAR

#allertaIT

Osservazioni/criticità
L’introduzione del codice colore su tutto il territorio nazionale può portare alla necessità di veicolare anche questa informazione: 
a) all’hashtag generale #allertaLIG può essere associato il codice colore #rosso
b) nell’hashtag generale, inserire il codice colore così: #allertarossaLIG #allertagiallaLIG #allertarancioLIG

Bollettini Meteo: può essere utile?

I bollettini meteo saranno sempre accompagnati dall’hashtag #meteoER

Un ringraziamento particolare alla Protezione Civile Provincia di Alessandria per il loro lavoro fonte d’ispirazione .

Piccola bibliografia

Grammatica hashtag per la pubblicazione sui profili social (file .pdf) della Provincia di Alessandria

Arata G., Zanelli L., Emergenza social- Consigli per le istituzioni che usano i social media durante le crisi

Codified #Hashtags for Weather Warning on #Twitter: an Italian Case Study

OCHA, Hashtag standards for emergencies > http://www.unocha.org/node/117960

Crisis Lab, Twitter India: 10 suggerimenti per comunicare durante la crisi

Luca Zanelli, Per una protezione civile partecipata > https://medium.com/@capitanachab/per-una-protezione-civile-partecipata-sui-social-media-abfce7b0c884#.awc7h82r0

Like what you read? Give Luca Zanelli a round of applause.

From a quick cheer to a standing ovation, clap to show how much you enjoyed this story.