This story is unavailable.

Molte persone, che si sono avvicinate alla fotografia nell’era digitale, credono che, nell’era della pellicola, le fotografie fossero semplicemente scattate, sviluppate e stampate. Non sanno quante ore di camera oscura, invece, ci sono dietro a tante fotografie, anche famose!! Bagni, sviluppi di vario tipo, variazione dei tempi, delle temperature; carte dure, morbide, e le varie gradazioni intermedie; maschere, dita per fare ombra su certe zone al momento della stampa. E tutto questo senza parlare del vero ritocco con pennelli fattibile sui negativi di grande formato!! No, la postproduzione non è dell’era digitale, è nata con la fotografia: si chiamava ritocco, ma è la stessa cosa.

Like what you read? Give Carlo Gregori a round of applause.

From a quick cheer to a standing ovation, clap to show how much you enjoyed this story.