#dallapartedelSole, Padoan: da sempre colpito da competenza e obiettività della redazione

“Ho sempre apprezzato il Sole 24 Ore per l’autorevolezza dei contributi che vi sono ospitati. Ma sono sempre stato colpito soprattutto dalla competenza con la quale i redattori trattano materie complicate, difficili da affrontare se chi scrive non è dotato di conoscenze tecniche adeguate. Nel ruolo di policy maker pro-tempore che ho il privilegio di svolgere da tre anni, ho poi avuto l’opportunità di apprezzare un’altra dimensione del Sole 24 Ore, della quale si ha percezione meno estesa in altri ruoli: l’attitudine all’obiettività. La testata non ha risparmiato critiche al Governo ma queste sono state sempre argomentate nel merito e mai basate su pregiudizi. Hanno fatto da pungolo, hanno arricchito il novero dei punti di vista che l’esecutivo deve tenere insieme quando considera politiche economiche che toccano molti, spesso tutti i cittadini. In un panorama dell’informazione che sviluppa una crescente propensione al clamore e alla parzialità questa attitudine all’analisi obiettiva appare sempre più rara. Mi sembra che la competenza in materie sofisticate, l’atteggiamento critico-analitico e l’obiettività costituiscano un bene prezioso. Tre qualità che permettono di confezionare un prodotto d’informazione utile al lettore. Un patrimonio del Paese”.

Pier Carlo Padoan, ministro dell’Economia

One clap, two clap, three clap, forty?

By clapping more or less, you can signal to us which stories really stand out.