Marzo 2017

È stato un Marzo interessante, questo Marzo.

Si è chiuso il Mobile World Congress, o MWC17, nel quale abbiamo appreso, tra le varie cose, che per il 2020 o giù di lì navigheremo tutti su reti 5G, che Nokia ritorna (più o meno) non solo con l’inutile 3310 ma anche con nuovi smartphone su base Android, e che BlackBerry (con la quale ho avuto una storia intensa) cerca di rinascere dalle ceneri con l’ennesimo dispositivo ibrido touch + tastiera.

Novità anche da chi non ha partecipato al MWC: Apple ha annunciato un iPhone rosso, un iPad grosso e un paio di altre cose, e Samsung, ha invece presentato in un evento a sé i nuovi Galaxy S8 e S8+, che hanno uno schermo che non finisce più.

Uscendo dal mondo mobile (ma nemmeno troppo), è ora disponibile Switch, la nuova console portatile e fissa di Nintendo, Snap, l’azienda che ha creato Snapchat e che da quando esiste non ha mai chiuso un anno in attivo, si è quotata in borsa e ha chiaramente “fatto il botto, e Starbucks sbarcherà presto in Italia, trovandoci assolutamente pronti.

Qualche scoperta interessante: ebbene sì, il taschino dei Jeans ha uno scopo, un tizio ha messo un Game Boy sull’Apple Watch (bravissimo, ma perché?), un altro tizio un po’ più famoso si è concesso di dare picche a Steve Jobs, altri tizi hanno creato un costosissimo tablet per gli amanti della carta e, tra tutti questi tizi, quel genio di Banksy ha aperto un hotel a Betlemme, davanti al muro.
 No, non è uno scherzo.

Per finire, le tre cose che vale la pena. Tutte e tre per certi versi inquietanti.
 Aprile e buon Aprile.


Tre cose che vale la pena

Alcuni scienziati a Singapore riescono a controllare i movimenti di alcuni insetti trasformandoli in veri e propry cyborg. Lo fanno “a fin di bene” ma quella frase “lottano per ribellarsi ma alla fine comunque obbediscono”…

Gira voce che Elon Musk stia lanciando Neuralink, un’azienda (ancora in fieri) che andrà a produrre aggeggi che, installati nel cervello umano, permetteranno di farlo interagire con software specifici. Se la notizia degli insetti Cyborg vi sembrava inquietante, auguri con questa.

Ho visto il film di di Eric Snowden, ex agente della CIA che ha svelato al mondo l’esistenza di programmi segreti di sorveglianza di massa. È una bella storia, inquietante, intrigante, spiazzante, con l’unico difetto di essere vera.


Il bullo del mese

Il bullo del mese è Aki Inomata, un’artista giapponese che stampa in 3D dei gusci per paguri di design estremo.
 E i paguri sembrano gradire.


Il bollo del mese

Il bollo del mese è il ragazzo sulla sinistra col 41, che in questo mese è diventato il sesto giocatore di sempre nella storia della NBA a segnare più di 30.000 punti in carriera. E se fosse un cyborg?