This story is unavailable.

Oh, no, non credo affatto che la scuola debba essere un club di lettura, ma semplicemente che alle elementari dovrebbero concentrarsi sulla lingua italiana e sull’aritmetica. Va bene anche insegnare qualche rudimento della lingua inglese, ma anche di storia e geografia, va benissimo.

Trovo solo assurdo che si cerchi di insegnare, per lo meno alle medie, cose che la «gente comune» non userà praticamente mai.

Tipo i protisti.

Mi pare molto più sensato che si insegni, a grandi linee, come funzionano i vulcani e i terremoti, cosa fare in caso di scosse sismiche, educazione stradale, e soprattutto educazione civica. Dirai che lo fanno, a scuola, ed è vero, ma poco. Soprattutto educazione civica.

Non mi interessa che un bambino di prima media sappia classificare gli organismi unicellulari, ma mi preme che sappia rispettare l’ambiente in cui crescono. Non mi interessa che sappia come si disegna un esagono all’interno di un cerchio, o come si risolve una semplice equazione, mi interessa invece che sappia trovare la logica di un problema, per poi usare quell’equazione.

Quanto tempo perdiamo ogni volta a spiegar loro che devono leggere bene il testo del problema, che ha già tutti i dati necessari, e ragionarci su per trovare come risolvere il problema, cioè il procedimento? Invece abbiamo bambini che ancora non sanno capire quando devono sottrarre e quando dividere; ho visto maturandi fare errori di grammatica da terza elementare (anche adulti, se è per questo), frasi senza capo nè coda, addirittura senza punti né maiuscole; ho visto cose che voi umani… ;-)

Soprattutto, vorrei che venisse loro insegnato come studiare, un metodo, perché non gli diventi una cosa gravosa.

Infine, riguardo le attività extrascolastiche, quelle sono extra, non dovrebbero entrare in alcun modo nel computo dei voti, crediti o simili. Vanno fatte perché fanno bene. Meglio piuttosto studiare bene a scuola, con metodo, e lasciare pochi compiti in modo che vi sia tempo per le attività extrascolastiche. Alcune delle quali, per inciso, potrebbero essere fatte anche nei locali scolastici: scacchi, bricolage

Show your support

Clapping shows how much you appreciated Antonio Frecentese’s story.