“Siam pronti alla vita l’Italia chiamò”

Una mattina iniziata da protagonisti, con la città di Milano al centro dell’attenzione per l’inizio dell’Expo. Lavori che andavano avanti da anni nonostante indagini, brutture, ritardi, polemiche, scoramento generale, arresti, ancora e ancora polemiche, lavori in disastroso ritardo: stamattina ce l’abbiamo fatta.
Abbiamo presentato al mondo la faccia migliore dell’Italia, quella che è in grado di realizzare capolavori nonostante le difficoltà, quella che eccelle, meraviglia, è affidabile, operosa, ingegnosa.
La bellezza di Expo la conosceremo sempre più nei prossimi mesi, per oggi mi basterebbe se ci concentrassimo tutti per un minuto sul tema “Nutrire il pianeta, energie per la vita”.

Poi il black-out. La città presa d’assalto da qualche centinaio di manifestanti vestiti di nero. Le immagini che scorrevano in televisione sembravano venire da un film: auto bruciate, vetrine spaccate, fumogeni, un fiume di violenza che ha lasciato il centro di Milano, appena rimesso a nuovo per Expo, completamente imbrattato e deturpato. …


Image for post
Image for post

Il fatto di cronaca è tristemente noto, ed è l’ennesimo dall’inizio dell’anno:
una donna è stata ammazzata a coltellate dall’ex marito con una violenza e una prepotenza da far rabbrividire.
La “novità”, se di questo si può parlare, è che l’assassino ha condiviso quelle parole terribili proprio su Facebook, informando il mondo di aver appena ammazzato la sua ex moglie.

Quello che a me mette i brividi è quanto poco si presti attenzione ai gesti o alle parole, e cosa sia scattato nel cervello di chi, a quello status, ha messo un like: solidarietà con l’amico perché non se la passava bene con la moglie? …


Sono nata il 31 Marzo 1987, oggi ho 27 anni e vivo “da sola” da quando avevo piu o meno 20 anni. Finito il liceo ho fatto l’università fuori città, perchè avevo fame d’indipendenza, mantenendomi con qualche lavoretto per non pesare troppo sui miei genitori. Chiariamoci: nessuno mi ha mai negato sostegno economico, né sono mai stata obbligata a lavorare per poter studiare. Mi rendo conto che è un privilegio, ma non ne ho mai approfittato in senso negativo. …

About

Chiara Amélie Meazza

Per Aspera ad Astra | @PDmilano | @FutureDem | #PDcommunity

Get the Medium app

A button that says 'Download on the App Store', and if clicked it will lead you to the iOS App store
A button that says 'Get it on, Google Play', and if clicked it will lead you to the Google Play store