Libertà di stampa? No, grazie

Pubblicato su matteocorsetti.it

Da qualche giorno su Twitter è di tendenza l’hashtag #BoicottaLa7, lanciato da Movimento 5 Stelle e simpatizzanti. Un’altra campagna contro il “giornalismo schiavo del potere”. Insomma, in casa Grillo tutti i giornali che osano minimamente parlar “male” del Movimento 5 Stelle sono schiavi del potere.

Per non parlare dei giornali che, come Repubblica, pubblicano documenti scomodi ai vertici pentastellati riguardanti Virginia Raggi. Ma come, non si tratta di libertà di stampa?, quella che loro hanno tanto difeso in questi anni? Evidentemente no.

Fa ridere, inoltre, il fatto che vogliano “boicottare” la tv ospitante del salotto di Giovanni Floris che, nell’ultimo anno, ha invitato più e più volte Alessandro Di Battista e Luigi Di Maio a parlare in diretta. Come mai questi due esponenti dei 5 Stelle hanno rilasciato diverse interviste a una tv “serva di chi la paga”? (ma poi, che senso ha questa frase???).

Si vede che i media sono schiavi solo quando criticano…

@matteocorsetti

One clap, two clap, three clap, forty?

By clapping more or less, you can signal to us which stories really stand out.